DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Basta prostituzione


ASSOCIAZIONE PAPA GIOVANNI XXIII

Giovedì 16, Marzo 2017
in  Saluzzo


SALUZZO- Fermare la domanda di sesso a pagamento per interrompere il commercio di esseri umani. Come? Multando i 'clienti': l'approvazione della legge Bini da parte del Parlamento è l'obiettivo ultimo della campagna 'Questo è il mio corpo' che l'Associazione Papa Giovanni XXIII ha presentato a Saluzzo domenica 12 marzo presso il teatro 'Magda Olivero'. Ma l'obiettivo immediato della campagna è sensibilizzare la gente e aumentare la consapevolezza delle proporzioni e del dramma della prostituzione che dietro l'etichetta di 'mestiere più vecchio del mondo' nasconde una moderna forma di riduzione in schiavitù.
La prostituzione è la terza industria illegale dopo droga ed armi, e in Italia ha una 'clientela' stimata tra i 2,5 e i 9 milioni di uomini. «Tra loro ci sono certamente dei battezzati, dei cresimati, persone che hanno fatto la comunione e partecipano alla vita della comunità» ha osservato mons. Giuseppe Guerrini che ha sintetizzato in tre parole: indifferenza, dignità e 'basta', le ragioni della sua piena adesione alla campagna, sottoscrivendo pubblicamente il sostegno alla Legge Bini.

L'articolo completo sull'edizione in edicola

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento