DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Casa a rischio


FRASSINO - Un masso a pericolo di crollo

Giovedì 11, Novembre 2010
in  Valle Varaita



FRASSINO – Saranno state le ultime scosse di terremoto che hanno interessato la media Valle nelle giornate di fine ottobre, saranno state le piogge, sta di fatto che un grosso masso è a rischio di caduta sulle alture di Frassino ed il pericolo interessa una graziosa 'meira' recentemente restaurata da una famiglia del torinese.


Nelle ultime settimane in Comune sono giunte comunicazioni inerenti la situazione di pericolo ed il Sindaco Dino Matteodo ha attivato l'Ufficio Tecnico per un primo sopralluogo. Intanto sul posto erano già arrivati i Vigili del Fuoco di Cuneo che, constatato l'effettivo pericolo, avevano provveduto a cintare l'area con il nastro di plastica bicolore.


Martedì è arrivata anche l'Arpa Piemonte.


«A Meira Titot (è questo il nome della piccola meira isolata- ndr) c'è un pericolo reale esistente probabilmente da lungo tempo, anche se nessuno l'aveva mai sospettato- dice il sindaco Dino Matteodo- Dopo i vari sopralluoghi la casa certamente non è agibile senza interventi atti a mettere in sicurezza il grande masso di pietra. Il Comune non ha mezzi finanziari per coprire la spesa e stiamo valutando tutte le possibilità per risolvere il problema».


Le prime valutazioni della situazione fanno effettivamente pensare a un pericolo esistente da anni, che probabilmente si è aggravato in quanto la roccia su cui posa il grande masso si sta spaccando. Una prima stima porta a calcolare la spesa del masso in circa 16 tonnellate, per una lunghezza di circa 4 metri.


Provare a far scendere a valle il masso è da escludere in quando, durante l'operazione, la casetta sottostante andrebbe adeguatamente protetta, ma non si vede come.


La soluzione potrebbe consistere in una messa in sicurezza dell'area soprastante la casa o con una barriera d'acciaio o con una assicurazione del masso con funi e reti d'acciaio assicurate a rocce di buona tenuta.


Una prima stima di spesa si aggira sui 40 mila euro, somma che il Comune non ha a disposizione.


Inoltre si sta andando verso la brutta stagione ed ogni ipotesi di intervento si sposta inevitabilmente verso la prossima primavera.


n. g.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)