DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Cittadina onoraria di Sora


FESTEGGIATA SUOR ELVIRA - Testimone di speranza nel mondo

Giovedì 28, Settembre 2006
in  Vita Ecclesiale



SORA- Suor Elvira è ritornata al suo paese natale. La bella cittadina cociara di Sora (35.000 abitanti, in provincia di Frosinone) l'ha accolta con i massimi onori civili e religiosi per consegnarle la cittadinanza onoraria, lieta ed orgogliosa di questa sua figlia e dell'opera che da lei è scaturita.


Sabato 23 settembre è stata ricevuta solennemente dal sindaco e da tutta la giunta nel salone del palazzo comunale, dove il primo cittadino le ha lasciato il documento della cittadinanza onoraria. Esso recita 'Una sorana serva per amore, testimone di speranza nel mondo''. Era presente anche il Vescovo della diocesi di Sora, monsignor Luca Brandolini che guida una comunità di 150.700 abitanti distribuiti in 92 parrocchie.


Alle ore 18 nella parrocchia di San padre Pio di Pontrinio, una splendida concelebrazione eucaristica presieduta dal parroco ha visto riunita moltissima gente ed i ragazzi della Comunità Cenacolo che alla sera, sul piazzale, hanno messo in scena il recital 'Luce del mondo'. E' stata una bella proposta evangelica anche per tanta gioventù locale, che, come dovunque, è in difficile ricerca di speranza e di vita. Al termine del recital un gruppo di giovani di Sora ha cantato in dialetto ciociaro un inno alla vocazione religiosa della fondatrice della Comunità Cenacolo.


Domenica 24 settembre suor Elvira con i suoi ragazzi ha partecipato alla Messa solenne nel Santuario di Maria Santissima di Valleradice, testimoniando la grazia della sua vita e della sua esperienza. Le sono stati regalati una copia del certificato di Battesimo ed altri segni della sua terra.


Agnese Rita Petrozzi è nata a Sora il 21 gennaio 1937 da papà Antonio e da mamma Concetta Mattacchione. L'Antonio faceva l'autista presso la famiglia Mattacchione e conobbe in quella occasione la figlia più giovane di cui si innamoró. Dal loro matrimonio nacquero 7 figli (cinque maschi e due femmine). Sposato, il signor Petrozzi si arruoló presto nell'esercito coinvolto nella guerra mondiale e fu trasferito ad Alessandria. La piccola Elvira aveva 4 anni. Da allora non era mai più tornata al suo paese natio. Questa occasione è stata per lei una grandissima gioia e così per la città di Sora che ha finalmente conosciuto questa sua figlia diventata celebre non solo in Italia.


La festa di Sora ha concluso due settimane di testimonianze che la Comunità Cenacolo ha portato in giro per l'Italia con il recital 'Luce del mondo'. Lo spettacolo è stato infatti presentato prima a Caserta, poi a Mariotto (BA), a Pompei nella piazza davanti al grande Santuario della Madonna del Rosario, con la partecipazione del Vescovo locale ed infine a Sora.


Le 53 fraternità della Comunità Cenacolo, dalla Russia a Buenos Aires, dalla Croazia al Messico ed al Perù, dall'Europa al Brasile ed agli Stati Uniti e prossimamente forse in Africa, testimoniano la fecondità di questo carisma che l'umile Elvira ha accolto dalla mani di Dio e nel quale ha creduto con coraggio. La gioia della risurrezione di Cristo, la sua ardente presenza nella divina Eucaristia, l'intercessione continua della Madre di Dio tanto amata in Comunità, sono le fonti di questo cammino educativo che coinvolge giovani tossicodipendenti, famiglie, religiosi e religiose che lavorano fraternamente per un unico scopo: dare speranza a chi l'ha perduta, proclamando la bellezza e la potenza di Cristo Signore, unica vera medicina all'umana debolezza.


alberto girello

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento