DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Crosetto: la diagnosi precoce è vincente


LOTTA AL CANCRO

Giovedì 13, Aprile 2017
in  Attualità e Cultura


Dal 1950 la diagnosi precoce è stato un metodo dimostrato efficace nel combattere il cancro. E' durante questo periodo che è stato sviluppato il Pap test, e di conseguenza un calo del 70% del cancro al collo dell'utero. Il cancro al colon, se preso in tempo ha un tasso di sopravvivenza del 91%, a fronte di un tasso dell'11% se diagnosticato troppo tardi. Negli Stati Uniti sono previsti un totale di 1.688.780 nuovi casi di cancro e 600.920 decessi nel 2017.

Ma cosa succederebbe se la marea dei decessi dai tumori in uomini e donne potesse essere tagliata di almeno il 50 percento?

Con la diagnosi precoce si potrebbe ottenere.

Lo  scienziato Dario Crosetto, originario di Monasterolo ma da anni residente negli Stati Uniti, ha sviluppato un nuovo approccio per la diagnosi precoce del cancro. La sua tecnologia per un esame completo del corpo in 3D (3D-CBS) è centinaia di volte più efficiente nell'identificare le cellule cancerose di qualsiasi dispositivo attualmente sul mercato.

Recentemente, i concittadini di DeSoto (dove vive Crosetto) Diana D'Amari e Darrel Johnson hanno avuto l'opportunità di porre delle domande allo scienziato. Come molti americani, D'Amari e Johnson sono preoccupati per come i loro soldi delle tasse dovrebbero essere spesi, e massimizzare il loro uso per far progredire la scienza e ridurre i decessi per cancro.

Pubblicheremo sul sito del Corriere (www.corrieredisaluzzo.it) alcune di queste domande e le relative risposte di Dario Crosetto.


Cittadini di DeSoto interagiscono con lo scienziato locale


DD & DJ: E 'inconcepibile che nel 2017, la comunità scientifica stia facendo lo stesso errore che hanno fatto nel 1847. La prego di raccontarci questa soppressione moderna che sta accadendo in questo momento di sprecare così tanto denaro causando anche la perdita di tante vite umane?


I. CROSETTO: Purtroppo, gli errori si ripetono nella storia; tuttavia, ció che è importante è cambiare la situazione e correggerli prima possibile. Il vostro interesse per queste incongruenze è ció che accelerera' il trasferimento dei benefici delle invenzioni a tutti noi. Ci sono molti fatti che dimostrano la somiglianza della mia situazione rispetto a quella di Semmelweis. Il denaro e le vite erano e sono ancora perse oggi perché la comunità scientifica non ha organizzato un forum pubblico per Semmelweis né per me stesso per permetterci di rispondere alle obiezioni non scientifici degli oppositori. Per facilitare la vostra comprensione e quella del pubblico, ho creato dei documenti contenenti tre diversi livelli di dettagli. Il primo livello è spiegato in una pagina al sito goo.gl/SA109k. Il livello successivo è accessibile facendo clic sulla casella verde all'interno di quella pagina.


DD & DJ: Il più semplicemente possibile- ci puo' descrivere la sua invenzione e perché si dovrebbe discuterla con gli esperti in fisica delle particelle al fine di salvare vite umane?


II. CROSETTO: La mia invenzione di base 3D-Flow del 1992 che si è ora evoluta nel 2015 in una nuova invenzione 3D-Flow OPRA supera la barriera del limite della velocità in applicazioni in tempo reale. Fornisce vantaggi tecnici e benefici all'umanità in diversi settori (ad esempio Fisica, Diagnostica Medica e nella lotta al terrorismo, ecc.). Apre la porta a nuove invenzioni (ad esempio il 3D-CBS: esame completo del corpo in 3D). Permette di trovare un 'ago in un pagliaio', o, meglio ancora, un oggetto tra i dati che arrivano ad una velocità che non possono essere memorizzati su dischi rigidi, perché in un giorno riempirebbero tutti i dischi rigidi del pianeta. Questa catatteristica è essenziale quando si vogliono trovare dei segnali particolari dalla radiazione. È necessario progettare e costruire una 'trappola' che, in termini tecnici in fisica viene chiamato 'Trigger di Livello 1' che deve avere la caratteristica di essere in grado di identificare e catturare oggetti specifici tra miliardi di oggetti al secondo contenuti in dati che arrivano dalla radiazione da dieci a oltre cento milioni di fotogrammi al secondo. Non possiamo fermare la radiazione e se la 'trappola' non funziona correttamente, i dati vengono persi per sempre. I dispositivi di acquisizione di immagini mediche come ad esempio la TAC, la PET, lo SPECT (o scintigrafia), i raggi X sono basati sulla radiazione. Per migliorare queste tecniche e' necessario affrontarle prima con esperti in fisica delle particelle che estraggono informazioni specifiche dalle radiazioni. I medici non sono esperti in fisica delle particelle, ma riceveranno i vantaggi di ottenere informazioni più precise se queste tecniche e apparecchiature vengono migliorate.



DD & DJ: Potrebbe spiegare il concetto innovativo in termini molto semplici, comprensibili ai giornalisti investigativi per giustificare la loro apertura di un'indagine sui benefici persi nel corso degli ultimi 25 anni?


III. CROSETTO: Il concetto innovativo della mia invenzione è così semplice che i suoi vantaggi sono stati spiegati con un'analogia agli studenti Montessori della scuola media nel 2000 che è stato descritto in un libro ISBN 0-9702897-1-5 e agli studenti delle scuole superiori nel 2009, come mostrato nel video (vedi 'goo.gl/tKGUjw' al minuto 7:58). In primo luogo, ho definito il problema: 'E' necessario analizzare per 30 secondi i dati di ognuna delle buste che arrivano ogni 6 secondi'. Gli studenti hanno iniziato dicendo che era impossibile e che si potrebbe analizzare solo i dati in una busta all'interno di quel lasso di tempo e cestinare le prossime quattro buste. Tuttavia, nelle quattro buste cestinate potrebbe esserci la particella ricercata (o il marcatore tumorale) che potrebbe andare persa. Così, insieme abbiamo risolto il problema mettendo cinque squadre di studenti nelle classi lungo un corridoio e uno studente alla porta di ogni classe che prende una busta dal flusso dei dati nel corridoio, la consegna alla sua classe quando i 30 secondi sono trascorsi ed allo stesso tempo, immette nel flusso dei dati nel corridoio i risultati dei calcoli precedenti elaborati dalla sua classe, mentre durante gli altri quattro cicli lo studente alla porta della classe bypassa le buste lungo il corridoio. Con queste azioni sincrone, nessuna delle buste viene persa ed ogni busta viene analizzata per 30 secondi.


CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento