DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Dolci evasioni con la Banda Biscotti


Giovedý 13, Novembre 2014
in  Commercio Equo & Solidale


La Bottega Colibrì a Saluzzo dall'autunno di quest'anno si presenta con una novità: è il marchio 'Solidale Italiano Altromercato' che riunisce i prodotti realizzati da cooperative italiane impegnate nel promuovere un'economia di giustizia secondo i criteri del commercio equo. Attraverso questa nuova linea, infatti, il commercio equo intende sostenere quei progetti che creano integrazione professionale e sociale nei confronti di persone svantaggiate (disabili, carcerati ...), promuovono l'agricoltura biologica o recuperano terre confiscate alla criminalità organizzata.


Fra i tanti prodotti 'Solidale Italiano Altromercato' che è possibile trovare nella Bottega della Cooperativa Colibrì in via Volta,sotto i Porti Scur, alcune piccole golosità portano il nome della 'Banda Biscotti'. Si tratta di biscotti di piccola pasticceria (Damotti, Polentine, Baci di dama) prodotti dai detenuti nel carcere 'Morandi' della nostra città e in quello di Verbania grazie ad un progetto realizzato dalla Cooperativa Divieto di Sosta. 'Banda Biscotti' nasce nel 2008 dall'esperienza di lavoro nel contesto penale maturata in più di trentacinque anni dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus e nell'arco di questi anni ha formato più di 120 detenuti.


L'iniziativa prende il via sulle orme delle numerose attività di formazione professionale promosse


all'interno delle carceri di Verbania e Saluzzo, rappresentando, per le persone con problemi di Giustizia, un'importante speranza di reintegrazione sociale attraverso il lavoro (in virtù dell'articolo 21 della legge 354/1975 che prevede possibilità di formazione professionale e scolastica per i detenuti).


Il progetto 'Banda Biscotti' è realizzato dalla Cooperativa Divieto di Sosta che sostiene iniziative di formazione nelle carceri con la convinzione, condivisa anche dalle Botteghe della Cooperativa Colibrì, che questi percorsi possano giocare un ruolo importante per sviluppare strategie di reinserimento dei detenuti dal punto di vista sociale e professionale, superando difficoltà e fragilità presenti nei circuiti di pena.


La scelta di produrre biscotti all'interno del carcere viene sostenuta dall'investimento sulle persone, nel loro potenziale, nella loro voglia di riscatto e di trovare un altro senso alla propria condanna.


Per il commercio equo e solidale, sostenere queste cooperative è di fondamentale importanza per ribadire il profondo valore riabilitante del lavoro, al quale vengano riconosciuti dignità e professionalità. Criterio importante nella scelte delle cooperative sociali a marchio 'Solidale Italiano Altromercato'è, ad esempio, il coinvolgimento dei detenuti anche nei processi decisionali, applicando alla loro attività quanto previsto dal contratto nazionale del lavoro, garantendo assenza di discriminazioni, strategie per il reinserimento lavorativo, rispetto della legalità. Scegliere un prodotto a marchio 'Solidale Italiano Altromercato' è un modo per sostenere concretamente realtà che trasformano territori e contesti difficili, alimentando e mettendo a frutto le potenzialità dei singoli nel lavoro di gruppo, nello sviluppo di una professionalità per trovare un nuovo orizzonte di vita una volta fuori dalla cella come dimostrato dagli studi dell'Associazione Antigone secondo i quali un detenuto inserito in un percorso di formazione ha una percentuale di recidiva inferire all'1%.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)