DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 11 ottobre


Giovedý 8, Ottobre 2015
in  Il Vangelo della Domenica


«Qual è l'affare più 'redditizio' della vita? Quello che ti fa ereditare l'eternità? Ció che hai e che sei, passalo nei solchi del dono. Le mani non chiuderle per trattenere, ma aprile per donare. Vieni, seguimi!». Che dialogo stupendamente attuale, per me, per la Chiesa, per gli uomini e le donne che cercano la vita!


C'è un tale che corre da Gesù. Corre, ha nel cuore l'ansia di sapere la verità, su se stesso sulla sua vita sul futuro... sulla felicità. Ma poi, questo è il suo dramma, non riesce a sopportare la risposta. La tristezza, il volto scuro, lo accompagnano mentre torna indietro con in mano le sue ricchezze. Di questo 'tale' non sappiamo il nome, sappiamo solo che era molto ricco. Il denaro è la sua carta di identità, il suo nome e cognome. Nel vangelo molti ricchi hanno incontrato Gesù e hanno un nome, per esempio Zaccheo e Levi. Hanno un nome perché il denaro non è la loro identità. Che hanno fatto questi ricchi? Hanno smesso di cercare sicurezza nel denaro e ne hanno fatto uno strumento di relazione nuova. Hanno scoperto che la loro identità vera non stava in ció che possedevano, ma nel modo di stringere rapporti con gli altri. Ecco, allora, ció che vuole dire Gesù con le parole: tutto ció che hai, tutto ció che sei, fallo diventare strumento di comunione con i poveri. Ció che Gesù propone è la condivisione, più ancora della povertà; la libertà, più ancora della rinuncia. Quello che Gesù sogna non è tanto un uomo spoglio di tutto, albero secco e sterile, no, ma piuttosto un uomo libero e pieno di relazioni gratuite di condivisone e amore. Dio ci ha donato le cose per servircene e gli uomini per amarli ...e noi abbiamo amato le cose e ci siamo serviti degli uomini! Ecco perché, come quel 'tale', le strade sono spesso piene di uomini e donne scuri in volto e rattristati.


E a chi accetta la logica di Gesù? Cento volte tanto! Seguire Gesù non è un discorso di sacrifici, ma di moltiplicazione di vita, perché è moltiplicazione del cuore! Sì, seguire il Signore, è il migliore 'affare' della vita, perché tutto è possibile a Dio.


Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)