DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 13 novembre


Giovedì 10, Novembre 2016
in  Il Vangelo della Domenica


Solennità della Chiesa Locale. Così è chiamata questa penultima domenica dell'anno liturgico. È un appuntamento voluto dalle chiese locali, le diocesi, del Piemonte e della alle d'Aosta, ed è da quasi 50 anni che viene celebrata. Oggi i cristiani ricordano con gratitudine le loro radici anche storiche nella trasmissione della fede, ma soprattutto vivono più intensamente la gioia di appartenere a Cristo, insieme.
Essere cristiani vuol dire essere discepoli di Gesù Cristo insieme agli altri, cioè nella Chiesa! Non si puó essere seguaci di Gesù per conto proprio. Cristo ha voluto costituire i discepoli come comunità: nell'esperienza quotidiana dell'amore vicendevole (che significa concretamente rispetto, accettazione, stima, correzione, perdono...) si esprime l'adesione al Salvatore e la testimonianza (vi riconosceranno da come vi amate vicendevolmente!).
La Chiesa non puó essere considerata solo come agenzia del sacro, o agenzia educativa, o assistenziale... La Chiesa è il luogo in cui Gesù Cristo continua a vivere fisicamente e visibilmente, dove continua ad operare i miracoli della salvezza, dove continua a far risuonare la sua voce, dove effonde il suo Spirito che è la Vita, la 'linfa' per i 'tralci'.
I testi che la liturgia del giorno propone sono diversi e a scelta. In queste righe il riferimento è ai primi versetti del capitolo 15 del vangelo di Giovanni. Tutti siamo tralci innestati sulla vite feconda che è Cristo. Il frutto che maturerà sarà l'amore. Gesù ci chiama ad essere testimoni di questa comunione che anima la sua Chiesa e la rende credibile di fronte al mondo.
«Io sono la vite, voi i tralci...»: nessuno ha la vita da se stesso, ma la riceve, proprio come il ramo dal suo albero. E se il tralcio non rimane 'attaccato' alla vite, non solo rimane per sempre sterile, ma muore.
«Rimanete nel mio amore...»: 'rimanere', rimanere nelle braccia di un amore che ti avvolge, ti ripara, ti ricolma di vita e di gioia: «perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena».
In questa comunità, che è la chiesa di Cristo, noi siamo accolti, e questa comunità noi siamo chiamati ad imparare ad amare, anche se appare più peccatrice che santa, perché attraverso il nostro amore diventi più bella. Così, insieme e uniti a Cristo, possiamo portare 'molto frutto'.
Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento