DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 15 maggio


Giovedì 12, Maggio 2016
in  Il Vangelo della Domenica


'Manda il tuo Spirito, Signore, a rinnovare la terra!'. Così la liturgia ci invita a ripetere come ritornello di preghiera al salmo responsoriale. Tutta la solennità è racchiusa in questo 'grido'. Solo lo Spirito del Signore puó rendere nuova la vita mia, della storia, di tutta la creazione. Lo Spirito è la promessa di Gesù, è la certezza che Dio non lascia e non lascerà mai l'uomo da solo, Egli sarà con noi 'per sempre'. Come è dolce e salutare riconoscerci dimora dell'Altissimo, non per meriti ma per puro dono d'amore. E, come ci ripete ancora Gesù, se amiamo tutto diventa diverso: la strada giusta, i sentieri veri, le scelte illuminate... diventano più facili, perché nella Parola prende forma la legge dell'amore, la legge della vita e per la vita.
Un giorno il profeta Geremia si è chiesto sfiduciato: «Cambia forse un etiope la sua pelle o un leopardo la sua picchiettatura? Allo stesso modo, potrete fare il bene voi abituati a fare il male?». Sì, risponde oggi Gesù, ogni prodigio è possibile là dove irrompe lo Spirito di Dio, fuoco d'amore, «il Paraclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome»!
Paràclito è nome che significa 'Colui che è chiamato accanto', 'Uno accanto a noi', a nostro favore, non 'contro' di noi; perché quando anche il cuore ci accusi, ci sia qualcuno più grande del nostro cuore: nostro Difensore. Perché quando siamo sterili e tristi, sia accanto come vento che porta nuovi semi di primavera, come fuoco che illumina la notte: Creatore e Consolatore. Perché quando siamo soli, di solitudine nemica, sia colui che riempie la casa, il Dio vicino, che avvolge, penetra, fa volare ad altezze nuove i pensieri, dà slancio a gesti e parole, sulla misura di quelli di Cristo.
Rimarrà con voi per sempre, vi insegnerà ogni cosa, vi ricorderà tutto quello che vi ho detto, assicura Gesù. Tre verbi pieni di bellissimi significati profetici: «rimanere, insegnare e ricordare».
Rimanere. Lo Spirito è già qui, ha riempito la casa. Se anche io non sono con Lui, Lui rimane con me. Se anche lo dimenticassi, Lui non mi dimenticherà. Nessuno è solo, in nessuno dei suoi giorni.
Insegnare. Lo Spirito ama insegnare, accompagnare oltre verso terre inesplorate, dentro pensieri e conoscenze nuovi; sospingere avanti e insieme a fratelli e sorelle.
Ricordare. Lo Spirito riporterà al cuore gesti e parole di Gesù, di quando passava e guariva la vita e diceva parole di cui non si vedeva il fondo.
Lo Spirito Santo è colui che ci aiuta, ci illumina, ci rende capaci di capire la Parola e a metterla in pratica ogni giorno. Gli impegni della nostra giornata sono tanti, ma come sarebbe bello e opportuno fare piccoli spazi, qualche minuto di silenzio, per entrare in dialogo con lo Spirito di Dio, che solo sa illuminare tutti i nostri passi.
Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento