DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 18 settembre


Giovedì 15, Settembre 2016
in  Il Vangelo della Domenica


Una parabola, questa di oggi, che ha sempre generato un po' di imbarazzo perché, a quanto pare, viene elogiato un disonesto. Gli amministratori dovevano consegnare un tanto al loro padrone, ma ció che riuscivano ad ottenere in più rimaneva nelle loro tasche e potevano essere anche cifre elevate (vedi Zaccheo...). Che ha fatto questo amministratore? Invece di comportarsi da strozzino, ha lasciato ai debitori l'utile che spettava a lui. Ecco perché Gesù lo loda, perché quell'uomo ha capito su cosa puntare: sugli amici, che gli avrebbero garantito un buon futuro. Forse Gesù fa riferimento a un fatto di cronaca del suo tempo, ma prende lo spunto per rovesciare lo sguardo, per proiettarlo nella direzione giusta. Quell'uomo ha trasformato la ricchezza in strumento di amicizia. La ricchezza, di solito, chiude le case, tira su muri, mette allarmi, porte blindate e cani da guardia addestrati... qui il dono invece apre le porte: 'mi accoglieranno in casa loro'! Il denaro a servizio dell'amicizia. Quell'amministratore è lodato per la sua astuzia, non certo per la sua disonestà! E Gesù commenta: «fatevi degli amici con la ricchezza», la più umana delle soluzioni. Fatevi degli amici donando ció che potete e anche più di ció che potete, perché chi vince davvero nel gioco della vita, contro le apparenze, è chi ha più amici, non chi ha più soldi. E aggiunge: perché «essi vi accolgano nelle dimore eterne», sono loro, proprio quegli amici conquistati così, ad avere le chiavi del paradiso. Quell'amministratore ha avuto una intuizione geniale. Se avesse consultato i colleghi certo gli avrebbero consigliato di sfruttare fino in fondo la sua posizione, accrescendo il gruzzolo che aveva già messo da parte. Lui no, è disonesto sì, ma astuto perché intuisce la virata da dare ai suoi comportamenti. Ed è quella giusta: i soldi potranno venire meno, gli amici no. Allora rischia tutto il suo futuro sugli amici. Ecco la 'virata' che Gesù auspica per i suoi discepoli: l'unico modo 'scaltro' di utilizzare 'l'iniqua ricchezza' di questo mondo è di servirsene per aiutare gli altri. Sei stato disonesto? Oggi, ora, comincia a coprire il male con il bene, pianta piccole oasi di bontà, di fraternità, di dono gratuito, esse pian piano conquisteranno tutto il deserto del tuo cuore. E Dio ti accoglierà 'nelle dimore eterne' con l'abbraccio di chi avrai aiutato.
Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento