DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 19 luglio


Giovedì 16, Luglio 2015
in  Il Vangelo della Domenica


È importante non lasciarci sfuggire quella parola che nel vangelo di oggi dipinge di colore stupendo tutta la vita, di Gesù e dei suoi discepoli: la compassione.


Gesù ha 'compassione': il suo sguardo va a cogliere la stanchezza, gli smarrimenti, la fatica... e si commuove. Egli ha nei confronti dei discepoli e di tutti coloro che gli si avvicinano (anche di me e di te!) una tenerezza come di madre.


C'era così tanta gente attorno, dopo che essi erano arrivati dal predicare e portare conforto e guarigione, che neanche riuscivano a trovare il tempo per mangiare. E Gesù dice: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po'». Non chiede loro di andare a pregare o a fare chissà cosa, semplicemente un po' di tempo tutto per loro: è un gesto di tenerezza bellissimo.


Per Gesù viene sempre prima di tutto la persona. Prima dei risultati, delle pagelle, dei successi... più di ció che fai, a lui interessa 'come stai'! E non devi sentirti in colpa se qualche volta hai bisogno di riposo e di attenzioni, sono necessari.


Sant'Ambrogio diceva: 'Se vuoi far bene tutte le cose, ogni tanto smetti di farle'. Non è anche un piccolo bagno nell'umiltà? Noi non siamo dei super uomini e delle super donne... le nostre vite sono fragili, delicate; il riposo è oasi per la loro salvezza.


In disparte, per ritrovare le luci del cielo, per ritrovare le grandi stelle polari che vegliano sul viaggio dell'uomo e lo guidano. Sì, fai tutto quello che puoi e che sai con tutto l'impegno che hai, ma poi lascia fare tutto a Dio, con leggerezza e fiducia.


Un imprevisto, peró, fa cambiare i programmi, ma solo quelli di Gesù, non quelli dei suoi: 'Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose'.


È la compassione che Gesù vive e insegna: egli sa che non è il dolore che annulla la speranza, ma l'essere senza conforto. Gesù insegna innanzitutto uno sguardo che abbia commozione e tenerezza, le parole verranno, verranno da sé.


E questo vale per me, per te, per ognuno di noi. Quando ritrovi la compassione e la tenerezza, allora c'è speranza per il mondo.


Prenditi tempo per amare ed essere amato, perché questo è il privilegio che Dio ti ha regalato.


Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento