DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Domenica 27 settembre


Giovedý 24, Settembre 2015
in  Il Vangelo della Domenica


«Maestro, quell'uomo non era dei nostri». Quell'uomo che pure faceva del bene a chi ne aveva bisogno, viene fermato. Interessa la difesa del gruppo più della liberazione di una vita prigioniera del demonio. L'istituzione prima della persona!


E invece Gesù afferma: chiunque aiuta il mondo a fiorire di vita, semina amore, guarisce il mondo dal male, è dei 'nostri'.


Stiamo attenti anche noi a non separare, a non alzare steccati, a non pensare di essere gli unici ed indiscussi depositari del bene. Quanti nel mondo seguono Cristo senza neanche saperlo! Perché seguono l'amore, perché sono capaci di fare miracoli per far nascere il sorriso sul volto di qualcuno. «Chiunque infatti vi darà da bere un bicchiere d'acqua, non perderà la sua ricompensa». Gesù semplifica la vita, dice: tu porta il tuo bicchiere d'acqua, fidati, il peggio non prevarrà. Se tutti i miliardi di uomini portassero il loro bicchiere d'acqua, pensate che oceano d'amore coprirebbe il mondo! Sarebbe la vere globalizzazione, quella della misericordia e dell'amore, come ci ricorda spesso il Papa.


Il vangelo di oggi termina con parole dure: se la tua mano, se il tuo piede, se il tuo occhio scandalizzano, tagliali, gettali via! È un linguaggio figurato e incisivo per dire la serietà con cui dobbiamo pensare al senso della vita. Gesù ripete un aggettivo: 'tuo'. Come a dire: non cercare sempre la causa del male fuori di te, nella società, negli altri, nelle situazioni esterne... Il male è dentro di te, si è annidato nel tuo occhio, nella tua mano, nel tuo cuore. E allora tu cerca il tuo mistero di buio che hai dentro e convertilo.


La soluzione non è in una mano tagliata, la soluzione è nella mano convertita. E come si converte la mano? Offrendo un bicchiere d'acqua.


Questo è il sogno di Gesù, un mondo dove gli uomini hanno mani che sanno soltanto donare, hanno piedi che percorrono i sentieri verso gli altri come amici e fratelli, hanno occhi che rispecchiano la luce del sole, come il sorriso di un bambino.


Questo sogno Gesù l'ha posato nel nostro cuore, di lì tutto parte.


Buona domenica.

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)