DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Don Oreste uomo di Dio


TANTI I SALUZZESI CHE HANNO INCONTRATO L'ASSOCIAZIONE - I tanti segni lasciati da don Benzi

Giovedì 8, Novembre 2007
in  Vita Ecclesiale



Don Giovanni Benzi, scomparso ad inizio novembre all'età di 82 anni, che il Papa ha chiamato 'infaticabile apostolo della carità' ha fondato ed animato l'Associazione Papa Giovanni XXIII. In meno di quarant'anni si è diffusa in tutto il mondo e conta attualmente oltre 300 opere nei cinque continenti fra cui più di 200 case-famiglia per l'accoglienza degli ultimi.


L'impegno più pressante di questo ultimo scorcio di vita don Benzi l'aveva dedicato al recupero delle donne costrette alla prostituzione, alla lotta contro la tratta delle donne assumendo spesso posizioni scomode e calandosi in strada, tra i problemi. Un modo di agire che lo faceva sentire non solo fisicamente 'vicino' a chi si trovava in situazioni difficili.


L'Associazione Papa Giovanni XXIII ha il suo centro nei pressi di Rimini.


Testimonianza.


Sono tornata solo ieri sera dal funerale di don Oreste. Stamattina sono seduta qui, davanti a questo foglio bianco, a chiedermi cosa scrivere di lui. E' difficile, non so da dove cominciare, ho tante cose che mi ballano nel cuore.


Don Oreste era, è un uomo di Dio. Certo, ha fatto tante cose, delle grandi cose ed è stato una persona davvero speciale. Ma tutto ció che ha fatto, tutto ció che è stato, è perché era profondamente radicato in Dio. Il suo costante richiamo a tutti noi, in questi anni di cammino, è sempre stato quello a vivere per Gesù, con Gesù, ma soprattutto IN Gesù.


Non era uno che amava apparire, non parlava di sé, ma di Dio, del Suo Regno e della Sua Giustizia che si concretizza nella passione per l'uomo, l'uomo sofferente, l'uomo ferito, l'uomo calpestato, l'uomo invisibile.


Non erano solo belle teorie, bei discorsi, quelli che lui faceva.Era la sua vita, senza risparmio. E' per questo che ti faceva venir voglia di corrergli dietro. Ma senza legarti a lui. Ci teneva che tenessimo lo sguardo fisso verso l'alto.


Quando io ho incontrato la Comunità Papa Giovanni XXIII avevo vent'anni e nel cuore il desiderio di trovare un posto dove potere vivere il Vangelo senza compromessi ma senza staccarmi dalla realtà concreta di tutti i giorni. E così l'ho trovata. Nel mondo ma non del mondo.


Ricordo la prima chiacchierata col Don. Nonostante fosse sempre di corsa , con mille cose da fare, quando si fermava a parlare con te non c'era null'altro. Ti sentivi aspettato, accolto come se al mondo ci fossi solo tu. Ti faceva sentire ascoltato in profondità. E poi sapeva tirare fuori la parte migliore di te. Soprattutto, sapeva farti guardare al dono che Dio ha posto in te. A come tutto è grazia e tutto ció che ti porti dentro, anche le tue ferite, possono diventare dono per te e per gli altri.


Anche nei momenti di fatica lui andava dritto al punto: hai chiesto di dare la vita, è questo dare la vita, mettere la propria spalla sotto la croce del fratello e portarla con lui anche se fa male, anche se hai voglia di scappare. Gesù ci ha promesso il centuplo quaggiù anche di questa fatica e insieme la vita eterna vivendo già adesso in Lui.


Grazie, don Oreste, perché ci hai testimoniato tutto questo nella tua vita, sempre nella gioia.


Patty Fino

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento