DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Fratel Marco è diacono


Venerdì 26, Gennaio 2018
in  Saluzzo


SALUZZO - C'è tanta emozione sabato in Cattedrale dove, fin dalle prime ore del pomeriggio, il pubblico è giunto numeroso per assistere alla cerimonia solenne dell'ordinazione diaconale di fratel Marco Lattarulo, trentacinquenne della Comunità Cenacolo. Come lui, prossimamente saranno consacrati fratel Slaven e fratel Hubert.
Alla vigilia del compleanno della fondatrice della Comunità, la festa è doppia: Madre Elvira assiste alla cerimonia dalla sua stanza presso la casa delle suore Missionarie della Resurrezione, a Bramafarina, sulla strada di Pagno. Fratel Marco è seduto nel primo banco accanto ai genitori Anna e Ugo e alla sorella Barbara. 'Ce la farai' gli aveva detto Madre Elvira incontrandolo per la prima volta, quindici anni fa: il giovanissimo Marco varcava, allora, la soglia della Comunità dopo aver vissuto anni di sofferenza.
Si commuove padre Stefano Aragno nel ripercorrere le tappe principali che hanno segnato il cammino di Marco nel ritrovare se stesso, la dignità e la bellezza della vita. Nato a Biella, ha vissuto un'adolescenza travagliata fino all'ingresso, nel 2003, in Comunità Cenacolo dove si è sentito fin da subito atteso, amato, accolto come in famiglia. Sostenuto dalla volontà di cambiare e dall'amore per i valori ritrovati, ha gradualmente recuperato la fiducia, la gioia e la voglia di vivere. È stato ospite nelle fraternità di Bologna, Torino dove la ricevuto la confermazione, dal 2004 al 2008 è stato in Russia quindi negli Stati Uniti, prima in Florida poi in Alabama. 
Nel frattempo ha portato brillantemente a compimento la formazione presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Fossano. E Marco ce l'ha fatta, rispondendo 'sì' alla chiamata del Signore e scegliendo di dedicare, per sempre e totalmente, la propria vita agli altri. 
Durante uno dei momenti cruciali della cerimonia religiosa, è stato rivestito con la 'Dalmatica', simbolo evidente delle promesse di obbedienza pronunciate da fratel Marco al vescovo  mons. Cristiano Bodo che ha presieduto la funzione insieme al vescovo emerito mons. Giuseppe Guerrini. Con loro, oltre ai sacerdoti del Cenacolo, c'erano i diaconi amici della Comunità, gli accoliti e il coro che nelle ultime due settimane era stato impegnato nelle prove. Al termine dell'Eucarestia, sua eccellenza Bodo ha invitato ufficialmente il nuovo diacono a prendere parte, il 6 maggio prossimo, alla cerimonia del 25° anniversario della sua ordinazione presbiteriale.
kizi blengino

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento