DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

I mille dubbi della dichiarazione Imu


Giovedý 27, Settembre 2012
in  Consulenza legale



In questi ultimi giorni di settembre tanti clienti ci chiedono delucidazioni sulla dichiarazione Imu che devono presentare ai Comuni in quanto hanno variato la propria situazione immobiliare: c'è molta incertezza e tanti dubbi....cerchiamo di chiarirne qualcuno a vantaggio di tutti.


Vediamo innanzitutto che cosa dice la legge: l'articolo 13, comma 12-ter, del D.L. 6.12.2011, n. 201 prevede che i soggetti passivi Imu devono presentare la dichiarazione entro 90 giorni dalla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio e sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta, utilizzando un apposito modello che dovrebbe essere approvato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. Inoltre, lo stesso articolo 13 del D.L. 201/2011, prevede anche che la dichiarazione Imu, come già avveniva per la dichiarazione Ici, ha effetto per l'anno in cui si presenta e per i successivi, finché non vi siano modifiche dei dati dichiarati tali da determinare una diversa imposta dovuta.


I contribuenti che possiedono immobili per i quali l'obbligo dichiarativo è sorto da gennaio 2012, dovranno presentare la prima dichiarazione Imu entro il 30 settembre prossimo (anzi, entro il 1° ottobre visto che il 30 settembre cade di domenica). Ma proprio questo adempimento pare sia di difficile realizzazione: infatti il Ministero ha ultimato il modello di dichiarazione Imu ma non l'ha ancora reso pubblico alla data in cui scriviamo, pertanto si profila un rinvio del termine per la presentazione della dichiarazione dal 30 settembre al 31 ottobre.


Ma chi dovrà presentare la dichiarazione Imu? La nuova imposta prevede che le dichiarazioni relative alla vecchia Ici siano valide 'in quanto compatibili'....ma ovviamente saranno molti a dover presentare lo stesso una nuova dichiarazione Imu, anche perché pare che tutti i titolari di immobili interessati da ipotesi di sconti dovranno adempiere all'obbligo dichiarativo. Ecco allora che dovranno presentare la dichiarazione Imu i privati che hanno immobili locati o le imprese che possiedono immobili strumentali alla propria attività o ancora tutti coloro che possiedono immobili per i quali l'aliquota scende al di sotto del 4 per mille.


Dott. Mario Clericuzio

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)