DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Il cibo per tutti


Giovedì 19, Febbraio 2015
in  Attualità e Cultura


'Ama la terra come te stesso' è il comandamento che Enzo Bianchi, priore di Bose ha auspicato in conclusione ad un lungo articolo pubblicato domenica scorsa sul quotidiano torinese e dedicato all'ormai imminente Expo. Una riflessione profonda, come sempre, e che ci fa pensare. Il grande evento si sta avvicinando a grandi passi, mancano una settantina di giorni, sono già stati venduti 5 milioni di biglietti, altrettanti ne saranno venduti prima dell'inaugurazione; 144 paesi oltre a Onu/Fao, Ue e Cern hanno costruito il loro padiglione utilizzando un milione di metri quadri di terreno. Il tutto legato al tema del cibo. Lo slogan è 'Nutrire il pianeta energie per la vita', il pericolo, avverte Enzo Bianchi, è che si perda di vista chi ha davvero fame e che il tutto si riduca al solito sfruttamento, mascherato in questo caso da un approccio para umanitario.


Le parole inviate da Papa Francesco nel giorno delle 'prove generali' dovrebbero aver scosso qualche coscienza. Nel suo discorso c'era una frase che dovrebbe essere il vero monito perché l'Expo si orienti davvero a nutrire il pianeta. Ha ricordato una sentenza ascoltata da un vecchio contadino: 'Dio perdona sempre, le offese, gli abusi; Dio sempre perdona. Gli uomini perdonano a volte. La terra non perdona mai!'.


Commenta Bianchi: 'Parole dure come pietre, ma che sentiamo vere perché ogni giorno ormai ne facciamo esperienza attraverso alluvioni, esondazioni, frane di una terra che abbiamo devastato negandole la possibilità di obbedire alle leggi della natura'.


Ma, ammonisce ancora Bianchi, 'Non facciamo dell'evento dell'Expo la fiera degli auguri, il campionario dei proclami di intenti caritatevoli: sia invece occasione per affrontare seriamente, responsabilmente e concretamente i temi urgenti della fame e della povertà, ormai presenti anche in mezzo al mondo industrializzato, gli appelli improcrastinabili che la terra ci rivolge per la sua custodia e salvaguardia, il rispetto dei diritti delle generazioni future'.


In questo modo la straordinaria vetrina dell'Expo, che quest'anno passa per Milano, non sarà solo un grande mercato ma un punto di partenza serio per nutrire davvero tutto il pianeta.

mario banchio

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)