DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Il pignoramento della prima casa da parte di Equitalia


Giovedý 30, Ottobre 2014
in  Consulenza legale


Il c.d. Decreto del Fare (D.L. n. 69/2013) ha introdotto, in materia di riscossione delle imposte iscritte a ruolo, importanti limitazioni ai poteri dell'agente della riscossione, prevedendo tra l'altro che Equitalia non possa dare corso all'espropriazione immobiliare nei confronti dell'unico immobile di proprietà del debitore (art. 76, c. 1- come sostituito dal D.L. 21 giugno 2013 n. 69, art. 52, comma 1, lett. g), convertito con modificazioni, dalla L. 9 agosto 2013, n. 98)..


Il legislatore, col proclamato intento di salvaguardare il diritto del debitore alla casa di abitazione e di aiutare il contribuente in difficoltà economica, ha tuttavia precisato che il limite all'esecuzione possa operare solo nei confronti della 'prima casa', adibita ad uso abitativo e nella quale il debitore risiede anagraficamente.


La disposizione in discorso è entrata in vigore il 21 agosto 2013 e, come chiarito con parere del Ministero dell'Economia, è certamente destinata a trovare applicazione nei confronti dei procedimenti esecutivi immobiliari sorti successivamente a tale data.


Tuttavia una recente pronuncia della Corte di Cassazione, contraddicendo il parere ministeriale, ha statuito che 'la nuova norma disciplina non solo i processi iniziati successivamente alla sua entrata in vigore ma anche i singoli atti, ad essa successivamente compiuti, di processi iniziati prima della sua entrata in vigore' (Cass. Civ. Sez. III, 12 settembre 2014 n. 19270).


La norma in discorso, secondo il dictum della Suprema Corte, avrebbe quindi efficacia retroattiva con la conseguenza che, nel caso di processi esecutivi ancora pendenti alla data del 21 agosto 2013, l'azione esecutiva avente ad oggetto l'unica abitazione del debitore, non puó proseguire e l'eventuale trascrizione del pignoramento deve essere cancellata.


Avv. Andrea Marras

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)