DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Incidente pericoloso


CEDE UN CARROPONTE ALLA BURGO - I sindacati: 4 ore di sciopero

Venerdì 11, Dicembre 2009
in  Valle Varaita



VERZUOLO- Grande spavento per un incidente avvenuto venerdì sera allo stabilimento Burgo di Verzuolo. In fase di lavorazione a causa del cedimento strutturale di una parte di un carroponte una bobina di carta si è sganciata lambendo la cabina di guida in cui erano presenti alcuni operai. «E' un incidente tecnico molto grave di cui stiamo verificando la natura- ha affermato il direttore dello stabilimento Roland Heiss- Abbiamo immediatamente contattato la ditta costruttrice della gru per informarla di quanto avvenuto e attivarla affinché ne verifichi la reale causa. Ad oggi sono in corso gli accertamenti e non siamo ancora in grado di dare una spiegazione su quanto accaduto. Non vi è comunque stato alcun pericolo concreto per gli operai che lavorano in quell'area in quanto il conduttore del carro ponte secondo quanto prevede il manuale di sicurezza pone molta attenzione prima di alzare il carico verificando che non vi siano operai nella zona sottostante. Già da subito comunque, nell'attesa che si sappiano le reali cause, intensificheremo i controlli e la sicurezza affinchè casi analoghi non si ripetano».


L'incidente è avvenuto nella fase finale della produzione quando il rotolo di carta, dopo essere stato tagliato, prosegue per essere sistemato in magazzino. L'operazione viene compiuta ogni 40 minuti e comporta lo spostamento di una bobina del peso di circa 540 quintali mediante l'utilizzo di un carro ponte. Proprio in questa fase, venerdì sera, la spalla di una puleggia della gru si è spezzata facendo cadere la bobina verso il basso; fortunatamente il paranco superstite, nonostante il contraccolpo, ha retto evitando che il rotolo colpisse la cabina di manovra in cui erano presenti quattro operai. Schianto al suolo da un'altezza di venti metri invece per la puleggia rotta e per le corde in acciaio che nell'urto hanno sparso bulloni e schegge. Fortunatamente nessun ferito ma l'accaduto ha creato non pochi timori tra gli operai.


Immediato l'intervento delle Rsu e delle segreterie territoriali CGIL e CISL che hanno indetto un riunione e fissato per venerdì 11 quattro ore di sciopero dalle ore 11 alle ore 13. «Abbiamo inoltre chiesto un incontro ai vertici aziendali – afferma il delegato Rsu Aziendale Silvano Buttigliero- per avere maggiori chiarimenti su quanto accaduto e per verificare la disponibilità ad aumentare i controlli e migliorare la sicurezza. Non è la prima volta che accade un incidente analogo, per fortuna in questo caso non vi sono stati operai coinvolti ma auspichiamo che vengano prese tutte le precauzioni perché non vi siano ulteriori ripetizioni in futuro».


gabriella peruzzi

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento