DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

L'Alzheimer, l'arte e il senso della vita


Giovedý 17, Maggio 2012
in  La Memoria del Cuore


La malattia di Alzheimer è un processo degenerativo cerebrale che provoca un declino progressivo e globale delle funzioni intellettive, associato ad un deterioramento della personalità e della vita di relazione. La persona affetta da questa malattia perde l'autonomia nell'esecuzione degli atti quotidiani della vita e diventa completamente dipendente dagli altri. Nelle prime fasi vi è coscienza della difficoltà nello svolgere le attività quotidiane e la normale vita di relazione e vengono adottate delle strategie che compensano i deficit.


Come è possibile parlare di arte, che secondo il sentire comune è associata ad una raffinata attività individuale, ad una abilità e sensibilità non comuni affiancandola ad una malattia che in primis distrugge le capacità cognitive?


L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana - svolta singolarmente o collettivamente - che porta a forme creative di espressione estetica. Nella sua accezione odierna, l'arte è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni.


L'attività artistica si è ispirata alla malattia di Alzheimer, come si vede dalla produzione di artisti nei diversi campi: letterario, musicale, cinematografico ...; e l'attività artistica puó diventare una terapia essa stessa, se praticata dalle persone ammalate.


E' necessario osservare con uno sguardo diverso ogni attività, ogni prodotto, ogni espressione, sia essa materiale o   pensiero dei nostri cari o di coloro di cui ci prendiamo cura, perché sono un legame a volte tenue di consapevolezza che ci lega ancora ...  pur nello sfacelo della progressione della malattia.


.... Allora accompagniamo le persone affette da demenza nelle loro attività, a volte anche incoerenti, e accettiamole come espressione di sentimenti e di emozioni ... accettiamole come un disperato tentativo di restare agganciati al mondo ... accettiamo l'arte, intesa come espressione di emozioni, di legame con il mondo ...
L'arte puó essere usata come terapia nel mantenere, quando non è possibile ricuperare, i legami affettivi, le emozioni ...


Condividiamo la frase di Henry Miller 'L'arte non in- segna niente, tranne il senso della vita.' Senso della vita che troviamo nello stare accanto ai nostri cari e alle persone affette da questa terribile malattia di cui ci prendiamo cura.


Gianfranco Ghiberti

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)