DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

La Nutella è sempre ottima


Giovedì 19, Febbraio 2015
in  Leggere con gusto


Michele Ferrero, l'inventore dei tic tac, degli ovetti kinder, del mon cheri, dell'estathe, se n'è andato, ma le sue invenzioni rimangono, in particolare rimane la nutella, in ogni angolo del mondo. E a ragione ha conquistato la maiuscola. Mi piace ricordare l'imprenditore nostrano, quello di Alba, anche se oggi è interplanetario, casa a Montecarlo e sede a Bruxelles, con il suo prodotto più celebre, cantato in versi e in prosa e fonte d'ispirazione di molti film.


Nel mezzo del cammin della mia vita


mi ritrovai con questa crema oscura


che la rosetta mia ne fu riempita.


Così la canta Riccardo Cassini nel suo amabilissimo Nutella Nutellae, datato 1993, e la declina in per ogni occasione e secondo generi diversi. Imitando i versi danteschi, un omaggio al femminile:


Tanto gentile e tanto onesta pare


la Nutella mia dopo la spalmatura,


ch'ogne lingua deven lecando scura


e gli occhi pure ardiscon di mangiare.


La Nutella è inno d'Italia, per la sua diffusione e per la sua godibilità:


Nutella d'Italia,


l'Italia s'è desta


sul pane al principio


spalmata ci resta.


Una Nutella che si fa partigiana:


Una mattina


mi son svegliato,


Nutella ciao


Nutella ciao


Nutella ciao ciao ciao.


Una mattina


mi son svegliato


e ho trovato un brufolon


Una Nutella che si tinge di fiaba, con tanto di custodi che la proteggono.


«Sono mandato dal Re dei Re, Nócciolo» disse solennemente Cappuccino Rosso.


«Sei il benvenuto - rispose Brufolo - e siamo lieti di affidarti la Nutella nelle tue mani anche perché noi, non potendo muovere da qui, ci nutriamo con essa da anni e i risultati sono visibili» concluse accennando alla pancia e alle protuberanze cutanee che gli valevano il suo nome proprio.


....Fu così che la Nutella fu portata nel mondo degli umani.


Nanni Moretti l'ha immortalata in Bianca e l'abbuffata notturna di Nutella dura mezzo minuto da parte del protagonista il professor Michele Apicella. Ivan Graziani la canta in un album del 1995


La Nutella di tua sorella e vi imbastisce un duetto con Renato Zero.


Un messaggino tu mi devi fare


Un messaggino se tu mi vuoi bene


Un messaggino tu mi devi fare


Sì peró con la Nutella


Anche mia madre compra la Nutella


Poi la nasconde sotto la scodella


Lei non lo sa, ma il fatto si fa serio


Anche nascosta aumenta il desiderio.


Ecco la Nutella. Nella fantasia e nella realtà. Sempre ottima.


cetta berardo

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento