DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

La panada


Giovedì 23, Gennaio 2014
in  Cucina Piemontese


La ricerca e la storia di questa ricetta mi portó il 21 aprile 1999 al conferimento di una menzione dalla regione Lombardia, ma oggi più che mai mi accorgo che è una portata eccezionale per recuperare il pane raffermo e con tutti gli ingredienti utilizzati da bassi costi ma altrettanto ricchi come valori nutritivi, diventa cibo eccezionale per il corpo e per il portafogli.


Ingredienti: (4 persone) 8 uova, 8 fette di pane raffermo, 1,5 lt brodo di carne, 50 gr. burro, 200 gr. formaggio grattuggiato, sale e pepe nero pestato nel mortaio.


Preparazione: voi farete dorare le fette di pane in una pentola dove avrete fatto fondere il burro. In ogni piatto chiamato 'Fondina' metterete due fette di pane e farete scivolare sopra due uova freschissime e con molta attenzione affinchè i rossi non si rompano, poi cospargerete con un pizzico di sale e pepe nero e ¼ del formaggio grattugiato. Verserete sopra lentamente il brado di carne bollente in modo che l'albume si rapprenda. Passerete il piatto in fondo caldo a 200° per 5 minuti e poi servirete subito.


Questa è portata semplicissima che racchiude in se un grande valore nutritivo, ma anche di elevare ad eccellenza l'uovo, un alimento che la ricchezza del passato ha 'quasi' snobbato ed oggi nuovamente importantissimo.

 

Silvano Osella

 

 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento