DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

L'angolo tecnico - L'uso dei beni in condominio


Giovedì 30, Giugno 2016
in  Consulenza legale


Esiste un condominio ogni volta in cui un bene immobile, o porzione di esso, è in proprietà indivisa di più soggetti, chiamati condomini. Il codice civile e la riforma del condominio avvenuta negli anni scorsi lasciano libertà ai singoli condomini di intervenire privatamente sulle porzioni comuni, per trarne un proprio beneficio. Tale situazione di libertà è in realtà condizionata dal rispetto dei diritti degli altri condomini che, in buona sostanza, si possono riassumere in:
·    non alterare la destinazione e l'utilizzo del bene comune;
·    non creare pregiudizio all'uso del bene comune da parte di tutti i condomini;
·    non creare pregiudizio all'andamento estetico/architettonico dell'edificio.
E' chiaro che, qualora si vogliano apportare modifiche su beni comuni per l'utilità di un singolo condomino, il buon senso dovrebbe comunque precedere ogni normativa: ció nonostante sono molteplici le sentenze che trattano l'argomento, derivanti da situazioni di disaccordo causate spesso dal mancato rispetto delle incombenze dovute.
La sistemazione della prima tenda da sole in facciata necessita, ad esempio, del parere favorevole dell'assemblea condominiale che ne scelga il colore, la tipologia ed il tessuto; per chi successivamente volesse inserire in facciata una nuova tenda è dovuta la sola comunicazione all'amministratore del condomino circa l'inserimento della nuova tenda, nel rispetto della tipologia scelta precedentemente dall'assemblea.
Più complesso è il caso dell'apertura delle porte e/o finestre in facciata: in queste situazioni, soprattutto nel caso in cui le pareti siano con muratura portante, si consiglia vivamente di ottenere ogni volta il parere favorevole dell'assemblea condominiale ed occorre ogni volta dimostrare che la destinazione portante del muro non viene pregiudicata dalle opere.
La sistemazione di antenne sul lastrico solare è legittima solamente quando le sue dimensioni non pregiudichino l'utilizzo paritetico del lastrico comune; anche in questo caso occorre, come per le tende, il parere favorevole dell'assemblea.
In caso di disaccordo, gli eventuali danni arrecati al singolo non possono essere fatti valere in assemblea condominiale, ma in separata sede tra i singoli soggetti interessati.
            geom. Davide Galfrè

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento