DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

L'angolo tecnico: la superficie catastale


Giovedý 24, Dicembre 2015
in  Consulenza legale


A partire dal novembre del 2015 all'interno della visura catastale è stata inserita l'indicazione della superficie catastale anche per gli immobili per i quali, prima di questo cambiamento, veniva indicato solamente il numero dei vani. Le unità per le quali, al momento, si puó trovare la superficie catastale sono quelle rientranti nella categoria A (abitazioni ed uffici) e le categoria C (negozi, magazzini, autorimesse, laboratori).


Per intuire al meglio cosa indica la superficie indicata in visura occorre conoscere peró alcune piccole linee guida che incidono sul calcolo della superficie, da tenere in considerazione qualora si dovesse accatastare una nuova costruzione o eseguire una variazione catastale. La superficie catastale viene infatti calcolata tenendo conto della superficie di ogni vano formante l'unità immobiliare, comprensiva delle pareti interne ed esterne. Le pareti perimetrali vengono computate per intero fino ad uno spessore massimo di 50 cm, mentre quelle in comunione con un'altra unità immobiliare vengono computate al 50% fino ad uno spessore massimo di 25 cm.


I vani che costituiscono l'unità immobiliari vengono conteggiati in modo differente a seconda che, per la loro destinazione, siano vani principali, accessori, balconi/terrazzi o aree scoperte. La superficie dei vani principali (in un alloggio, ad esempio, rappresentata dalla cucina, le camere, il bagno, il soggiorno, il corridoio) vengono conteggiati nella misura del 100%, mentre per tutti le altre destinazioni esistono dei coefficienti di ragguaglio che ne riducono la superficie. Ad esempio i balconi/terrazzi comunicanti con i vani principali e con i vani accessori vengono computati nella misura del 30% fino a mq 25 e nella misura del 10% per la quota eccedente i mq 25, mentre le pertinenze esclusive (cantine, soffitte, sottotetti, locali di sgombero etc.) vengono computate nella misura del 50% se comunicanti con i vani principali e nella misura del 25 % se non comunicanti con i vani principali.


Nella visura vengono indicate due superfici, delle quali una è quella comprensiva di tutte le porzioni di unità immobiliare, mentre l'altra è la superficie catastale con esclusione dei balconi e delle aree scoperte.


Geom. Davide Galfrè

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)