DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Le detrazioni fiscali per le schermature solari


Giovedý 12, Marzo 2015
in  Consulenza legale


'Schermature Solari'. Detto così sembrano degli apparecchi inverosimili; in realtà, leggendo la definizione fornita dalla legislatura italiana, rientrano sotto questa definizione, più semplicemente, le tapparelle, le persiane, le tende da sole e tutti gli apparati simili che, applicati all'esterno di una superficie vetrata, possono modificare la prestazione energetica dell'abitazione sia come protezione dal freddo invernale sia come raffrescamento estivo.


Facendo seguito all'articolo già pubblicato sulle 'Tende da sole in Condominio' e dato l'avvicinarsi della primavera e la stagione estiva si approfondisce ora la situazione fiscale per l'acquisto di tende da sole.


Le tende da sole, poiché modificano la prestazione energetica dell'immobile cui servono, migliorandone il comfort estivo, rientrano della definizione di schermature solari. Inoltre, soprattutto grazie all'evolversi della domotica, esistono addirittura apparati che automaticamente, programmate ad hoc, si aprono o si chiudono per sfruttare al massimo l'irradiazione solare.


Con la Legge di Stabilità dello scorso 2014 i cosiddetti 'ecobonus' del 65% sono stati estesi altresì per l'acquisto ed il montaggio delle schermature solari. Si coglie l'occasione per ricordare a tutti, installatori compresi, che per il montaggio delle tende da sole occorre essere in possesso di idoneo titolo abilitativo e del consenso dell'assemblea condominiale perché i presupposti per poter fruire delle detrazioni fiscali è necessario che le opere da detrarre non siano abusive ed in tal senso si precisa che l'Agenzia delle Entrate ha tempo cinque anni per poter eseguire eventuali controlli in merito.


Si precisa inoltre che anche per le altre tipologie di schermature solari, quali ad esempio persiane e tapparelle, spetta la detrazione fiscale del 65%, ma che per la nuova sistemazione o sostituzione di queste due tipologie non è obbligatorio presentare comunicazioni all'Ufficio Tecnico Comunale, anche se è sicuramente consigliato per 'essere in una botte di ferro' ed evitare spiacevoli situazioni in caso di futuro controllo dell'Agenzia delle Entrate. La detrazione fiscale spetta anche per le spese del tecnico che redige la pratica edilizia.


Una volta eseguite le spese (sempre rintracciabili ed a fronte di fatture e documenti ufficiali) è necessario inviare una comunicazione telematica all'ENEA, l'ente predisposto alle attività riferite al risparmio energetico; la detrazione consiste nei fatti in una detrazione, pari al 65% della spesa sostenuta, dall'imposta derivante dalla Dichiarazione dei Redditi di chi ha sostenuto la spesa, spalmata su dieci anni.


Geom. Davide Galfrè

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)