DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Le regole per le ferie dei dipendenti


Giovedý 12, Dicembre 2013
in  Consulenza legale


Ogni lavoratore ha diritto alle proprie ferie e sovente succede che non vengano usufruiti tutti i giorni a cui un dipendente ha diritto. Molti sono i lettori che ci chiedono delucidazioni in merito e con l'avvicinarsi della fine dell'anno le aziende fanno i conti con il conteggio delle ferie relative all'anno 2013. Vediamo allora in sintesi la normativa e le regole delle tanto agognate ferie dei dipendenti. Innanzitutto vi è da dire che è la stessa Costituzione, all'art. 36, che prevede il diritto non rinunciabile da parte del lavoratore alle ferie, mentre allo stesso modo il Codice Civile e varie leggi disciplinano l'attuazione di questo importante principio costituzionale.


Dal lato del datore di lavoro, questi deve comunicare tempestivamente al dipendente il periodo di ferie, tenendo presente da una parte l'interesse del lavoratore e dall'altra quello dell'impresa. C'è poi una importante legge che prescrive che ogni dipendente ha diritto a usufruire di almeno quattro settimane di ferie l'anno, di cui due settimane consecutive nell'anno di maturazione, anche se poi spesso i contratti collettivi stabiliscono periodi di ferie più lunghi.


Cosa succede allora se un lavoratore gode di meno di quattro settimane nel corso dell'anno? Le perde o le puó recuperare attraverso un pagamento in denaro? Sono questi i dubbi di molti dipendenti...


La legge prescrive che le ferie, se non utilizzate nell'anno di maturazione, devono essere usate nei 18 mesi successivi alla fine dell'anno. Facciamo un esempio: entro il prossimo 31 dicembre un dipendente deve usufruire di almeno 2 settimane consecutive di ferie; dopo, ed entro il 30 giugno 2015, dovrà godere le restanti settimane di ferie non ancora usate.


Ci si chiede spesso se è possibile 'monetizzare' le settimane di ferie non usate. La risposta è negativa: a meno che un dipendente non cessi il rapporto di lavoro, le ferie non possono essere sostituite da una somma di denaro. C'è addirittura una sanzione pecuniaria per il datore di lavoro che non rispetta le norme sopra citate: fino a 600 euro per le aziende che non fanno rispettare il periodo minimo legale di ferie (sanzione che in vari casi e sulla base del numero di lavoratori assunti, puó arrivare fino a 4.500 euro)


dott. Mario Clericuzio

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)