DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Legge di stabilità 2016 - Le nuove detrazioni sulla casa


Venerdý 4, Marzo 2016
in  Consulenza legale


La Legge di Stabilità per il 2016 oltre ad aver confermato anche per quest'anno i bonus previsti per le spese di ristrutturazione edilizia, ha introdotto alcune nuove detrazioni. In particolare, a decorrere dal 1° gennaio 2016, è possibile detrarre dall'IRPEF, il 50% dell'IVA pagata per l'acquisto dall'impresa costruttrice, di immobili a destinazione residenziale di classe energetica A o B. Per poter usufruire della detrazione è necessario che l'acquisto venga effettuato entro il 31/12/2016 e riguardi immobili nuovi, ceduti direttamente dall'impresa costruttrice. La detrazione è ripartita in dieci quote annuali costanti, decorrenti dall'anno in cui è stata sostenuta la spesa (2016).
Un'altra interessante agevolazione riguarda le giovani coppie. La Legge di stabilità ha infatti introdotto una detrazione per l'acquisto di mobili e arredi da parte di queste ultime. La stessa spetta nella misura del 50% della spesa sostenuta, fino al limite di spesa complessivo di 16.000 euro. Le condizioni per usufruire della detrazione sono le seguenti:
- deve trattarsi di giovani coppie che hanno costituito un nucleo familiare (coniugi o conviventi more uxorio), da almeno tre anni;
- almeno uno dei due componenti deve avere un'età non superiore a trentacinque anni;
- la coppia deve aver acquistato un'unità immobiliare da adibire ad abitazione principale;
- l'acquisto di mobili e arredi deve essere riferito alla stessa unità immobiliare.
Anche in questo caso la spesa deve essere sostenuta dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 e la detrazione viene ripartita in 10 quote annuali costanti.
Per il periodo dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2020, è stata infine introdotta una nuova detrazione dall'IRPEF, pari al 19%, per l'acquisto o la costruzione tramite leasing di abitazioni, da parte di giovani di età inferiore ai 35 anni. L'agevolazione spetta nel limite di spesa annuo di 8.000 euro per canoni e accessori e 20.000 euro per il riscatto, a condizione che non sia superato il limite di reddito complessivo di 55.000 euro e non si sia già titolari di diritti di proprietà su altri immobili a destinazione abitativa. La detrazione è ammessa anche per i contribuenti di età pari o superiore a trentacinque anni, ma in tal caso i limiti massimi di spesa sono dimezzati.
dott.ssa Grazia Previti

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)