DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

L'umile (e delizioso) agnello


Giovedì 21, Marzo 2013
in  Leggere con gusto



Francesco è un nome non solo evocativo ma simbolico, riporta al santo d'Assisi, che ha lasciato un messaggio oggi più che mai attuale nel Cantico delle creature: il rispetto per il creato, la fusione con la natura. Il Cantico è una lode a Dio che si snoda con intensità e vigore attraverso le sue opere, divenendo così anche un inno alla vita; è una preghiera permeata da una visione positiva della natura, poiché nel creato è riflessa l'immagine del Creatore e da ció deriva il senso di fratellanza fra l'uomo e tutto il creato, che molto si distanzia dal contemptus mundi, dal distacco e disprezzo per il mondo terreno, segnato dal peccato e dalla sofferenza, tipico di altre tendenze religiose medioevali. La creazione diventa così un grandioso mezzo di lode al Creatore.


Ce lo ha ricordato il nuovo Papa, quando ha spiegato la scelta del nome. Mi sembra che questo sia il più bel messaggio pasquale, foriero non solo di cambiamenti, ma di stili di comportamento e di sensibilità, di cui abbiamo bisogno.Un pre-Pasqua che lascia un segno. A me piace pensare alla semplicità e povertà anche sul desco, con la scelta del cibo, perché nel campo dell'alimentazione gli sprechi abbondano, le sofisticazioni danneggiano, le cattive alimentazioni portano a disfunzioni. Ieri, in una scuola elementare, ho assistito al rito dell'intervallo: libertà di movimento, liberazione dallo stress, chiacchiericcio, frastuono e nutrimento; merendine a iosa, il cibo più gettonato per il break. Un bimbo, paffuto e timido, che aveva nella stagnola argentata una fetta di torta fatta in casa, quasi si vergognava a sbocconcellarla. É il segno dei tempi, cioè del nostro modo di nutrirci. Il semplice e il buono si possono sposare? Cosa vuol dire peró semplice e buono in cucina? Semplice è sinonimo per molti di scarsità o di povertà. Ormai deformati dalla pubblicità, non pensiamo più ai cibi semplici, con ingredienti genuini. Il cibo è nel nostro immaginario opulenza, anche di presentazione, soprattutto di ingredienti. Buono è il cibo per i più ipersaporito, magari pepato, molto colorato.


Invece se pensiamo a semplice come sinonimo di sano, il discorso cambia, la nostra mente si infervora, la nostra fantasia si eccita. Semplice per me significa oggi cucinare con garbo e con grazia l'agnello al forno: dopo averlo marinato per una notte intera nel vino rosso coperto da timo, rosmarino e alloro, lo metto in forno in compagnia di patate tagliate a pezzi. Un filo d'olio e un pizzico di sale. In tavola, su una teglia, al centro campeggia e porta con sé tanti significati: simbolo di innocenza, di mansuetudine e di umiltà. Recita un fioretto medioevale: E puossi assomigliare la virtù dell'umiltà all'agnello il quale si è il più umile animale che sia al mondo, ch'el comporta ció che gli è fatto, sottomettendosi a ciascuno.


Il mio agnello riscuote consensi, viene letteralmente 'sbranato'. E il suo sapore mi fa tornare in mente i versi di Umberto Saba: Il bianco agnello che sul verde prato /pascola è in parte il mio dolce fratello; / che il suo destino egli non sa; coltello/ non vede sul suo collo alto levato.


cetta berardo

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento