DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Nessuna sanzione sui versamenti Imu e Tasi tardivi o errati


Giovedý 26, Giugno 2014
in  Consulenza legale


Il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con risoluzione n. 1/DF del 23 giugno 2014, ha stabilito che non sarà applicabile alcuna sanzione con riferimento ai tardivi o errati versamenti IMU e TASI, scaduti il 16 giugno scorso. Secondo quanto affermato in maniera del tutto condivisibile dal MEF, la situazione di incertezza normativa che si è venuta a creare soprattutto con riferimento alla TASI, ma con evidenti riflessi anche sull'IMU, giustifica l'inapplicabilità delle sanzioni in ottemperanza a quanto stabilito dall'articolo 10 dello Statuto dei diritti del contribuente. La norma citata infatti, dispone che le sanzioni non sono applicabili quando la violazione sia stata determinata da obiettive condizioni di incertezza normativa. Alla luce di questo principio il MEF ritiene congruo concedere ai contribuenti altri trenta giorni per correggere errori od omissioni. La notizia è ovviamente accolta con favore dagli addetti ai lavori anche se, ad avviso di chi scrive, sarebbe stato più opportuno e serio, prorogare ufficialmente e ben prima della scadenza, il termine di versamento dei suddetti tributi. Appare del tutto illogico che, dopo aver effettuato conteggi ed elaborazioni dei dati in tempi assolutamente irragionevoli, CAF, commercialisti, consulenti in genere e cittadini, debbano verificare nuovamente il lavoro svolto nei giorni scorsi per individuare eventuali errori od omissioni da correggere entro le scadenze indicate dal MEF. D'altra parte i termini di versamento della TASI sono apparsi fin da subito del tutto incongrui: non è possibile consentire ai Comuni di adottare le delibere fino al 23 maggio e pretendere che i cittadini effettuino il versamento entro il 16 giugno, tanto più se si considera che, con riferimento al tributo in questione, sono state previste numerose casistiche ed è stata lasciata agli Enti Locali un'ampia discrezionalità sulle modalità applicative.


dott.ssa Grazia Previti

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)