DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Novembre, tempo di spesometro


Giovedì 17, Ottobre 2013
in  Consulenza legale


A novembre nuovo adempimento per le aziende: è in arrivo lo spesometro. Di che si tratta? Vediamo in sintesi la normativa di riferimento e gli obblighi per i contribuenti.


La legge 30.7.2010 n. 122 ha introdotto l'obbligo, per i soggetti passivi IVA (quindi aziende e professionisti), di comunicare telematicamente all'Agenzia delle Entrate le operazioni rese e ricevute di importo almeno pari a 3.000,00 euro. Dal 2012 la norma è stata poi modificata e il Ministero delle finanze ha previsto che si debbano trasmettere i dati di tutte le operazioni attive e passive effettuate prescindendo dal loro importo, se viene emessa fattura. Per le operazioni non soggette all'obbligo di emissione della fattura (scontrino fiscale) la comunicazione ha ad oggetto operazioni di importi non inferiore a 3.600,00 euro al lordo dell'IVA.


Tale comunicazione (che viene definita 'spesometro') riguarderà tutti i soggetti passivi IVA che effettuano operazioni rilevanti ai fini IVA. Sono esclusi solo i c.d. contribuenti minimi e gli enti pubblici.


Un caso particolare è quello relativo a soggetti interessati da operazioni straordinarie, come fusioni, conferimenti, trasformazioni, ecc.: se il soggetto si è estinto per effetto dell'operazione straordinaria quello che subentra deve trasmettere la comunicazione contenente anche i dati delle operazioni effettuate dal soggetto estinto, mentre se il soggetto non si è estinto per effetto dell'operazione straordinaria, la comunicazione deve essere presentata anche dal soggetto stesso.


Non devono essere comunicate al Fisco le importazioni, le esportazioni, le operazioni intracomunitarie (cioè verso Paesi dell'Unione Europea). Devono essere invece comunicate le operazioni con i cosiddetti Paesi Black List se effettuate dopo il 1 ottobre.


E' possibile poi presentare lo spesometro in forma analitica o aggregata e sempre attraverso i canali consueti Entratel, rivolgendosi agli intermediari abilitati o direttamente dalle aziende che hanno l'accesso a Fisconline.


Vediamo infine i termini: le comunicazioni relative allo spesometro del 2012 vanno presentate entro: il 12.11.2013, da parte dei soggetti che effettuano la liquidazione IVA mensile, ovvero il 21.11.2013, da parte degli altri soggetti.


Le comunicazioni relative agli anni 2013 e successivi devono essere effettuate entro il 10 aprile dell'anno successivo a quello di riferimento, da parte dei soggetti che effettuano la liquidazione IVA mensile, ovvero il 20 aprile dell'anno successivo a quello di riferimento, da parte degli altri soggetti.


Dott. Mario Clericuzio

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento