DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Obbligo del Pos: una norma senza sanzione


Giovedì 17, Luglio 2014
in  Consulenza legale


A partire dallo scorso 30 giugno i soggetti che effettuano attività di vendita e prestazione di servizi (anche professionali) sono obbligati ad accettare pagamenti con Pos (Point of sale), cioè il dispositivo che permette di effettuare il pagamento con bancomat, carta di credito o di debito. Tale obbligo opera per importi superiori a trenta euro. La decorrenza dell'obbligo, inizialmente stabilita al 1° gennaio 2014, è stata differita al 30 giugno 2014 dal Dl 150/2013 ('mille proroghe'). L'obiettivo della legge è chiaramente quello di ridurre l'uso del contante, per rafforzare l'uso di strumenti di pagamento tracciabili a scapito dell'evasione fiscale.


Rimangono comunque grossi dubbi relativamente agli effetti di un mancato adeguamento alla normativa: infatti l'assenza di sanzioni direttamente correlate rende incerto l'orizzonte applicativo di tale misura disciplinata dall'art. 15 comma 5 e dal decreto legge 179/2012 (decreto 'crescita 2.0'). A cercar di far chiarezza in merito è intervenuto il Consiglio nazionale forense cha attraverso alcune circolari ha ribadito, con riguardo ai professionisti, che l'adozione di un Pos è da ritenersi un onere e non un obbligo giuridico, limitatamente ai casi in cui saranno i clienti a richiedere il pagamento tramite carta di debito (bancomat). Nel caso peró in cui il creditore non permetta tale possibilità, si genererebbe la cosiddetta 'mora del creditore' (art. 1226 del Codice Civile), la quale non libera il debitore dall'obbligazione, ma esclude tuttavia che l'operatore possa vantare o richiedere interessi sui pagamenti. Dall'altra, invece, i costi sostenuti dal debitore per effettuare il pagamento negato con la carta bancomat (come per esempio le commissioni dovute per il prelievo allo sportello di un altro istituto bancario rispetto a quello in cui si è correntisti) potrebbero essere detratti dall'ammontare dovuto, riaddebitandoli all'operatore che non abbia garantito il pagamento tramite Pos, per mancata attivazione del servizio o per assenza di connessione telefonica.


dott. Alberto Anelli

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento