DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Ora i 'Ciciu' sono a pagamento


VILLAR SAN COSTANZO

Mercoledì 27, Marzo 2013
in  Valle Maira


VILLAR S. COSTANZO - A gestire i servizi di informazione e accoglienza turistica alla Riserva Naturale dei Ciciu di Villar San Costanzo, a partire dal 31 marzo e fino al 13 ottobre 2013, sarà la Pro Villar. È quanto emerge dalla convezione sottoscritta dal sodalizio villarese e dal Parco del Marguareis, titolare della riserva, che continuerà comunque a curare la manutenzione dei sentieri, delle aree e delle strutture.
Una scelta dettata, in prima battuta, dai tagli ai trasferimenti regionali all'Ente Parco. Il Presidente, Armando Erbì, nel 2012, durante l'ultima visita al parco, sottolineava come «la Riserva dei Ciciu del Villar rappresenti una realtà fondamentale per la promozione economica e turistica del territorio», confermando peró che le ristrettezze del bilancio regionale avrebbero imposto scelte difficili. Come l'assenza di presidio da parte dei guardiaparco.
Una 'dismissione', quella in atto nella riserva villarese, che ha peró trovato un paracadute nella voglia e nell'entusiasmo della Pro Loco.
«Grazie ad un gruppo di volontari- spiega il Presidente, Enrico Golè - fin dal 31 marzo gestiremo la riserva e la sua promozione. Il centro visite diventerà la base operativa delle attività. Per far fronte alle spese e prospettare uno sviluppo virtuoso sarà introdotto un biglietto di ingresso alla riserva. Il costo è stato fissato in 3 euro, ridotto a 2 euro per gruppi organizzati oltre le 20 persone e per le scolaresche. Ingresso gratuito per i bambini in gruppi familiari fino ai 12 anni compiuti, per portatori di handicap, tesserati Pro Loco e residenti a Villar San Costanzo».
Una novità nella storia più che ventennale della riserva, iniziata nel 1989. Fu l'allora Sindaco Biglione a guidare la nascita di un'area protetta di 64 ettari con più di 300 colonne di erosione uniche in Piemonte e una ricchezza floristica stimata in 300 specie. Nel 1990 iniziarono i lavori. Il Parco venne attrezzato di segnaletica e percorsi, cominció la promozione sulle riviste specializzate e nelle scuole piemontesi. I risultati non tardarono ad arrivare. Secondo le stime del tempo, l'attività turistica raddoppió nel giro di pochi anni, passando dalle 6000-7000 visite annue di fine anni '80 alle oltre 18.000 visite annue degli anni '90.
Poi, a causa dei budget sempre più risicati del settore parchi, con conseguente riduzione delle attività, l'inversione di tendenza. Ed il calo inesorabile del numero di presenze. Ora il rilancio, in prospettiva, grazie all'attività della Pro Loco. E un costo: tre euro di biglietto.
Info: www.provillar.it - riservadeiciciu@provillar.it

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento