DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Perole per l'anno nuovo


Giovedý 2, Gennaio 2014
in  Leggere con gusto


Finalmente è arrivato il nuovo Anno. Lo dico con un senso di attesa e di apprensione.


Ma, aldilà delle previsioni che lascio agli economisti, vorrei dedicare al 2014 alcune parole.


Pierluigi Cappello, poeta friulano, vincitore del Premio Montale 2004, dice: Ci sono parole senza corpo e parole con il corpo. Libertà è una parola senza corpo. Come anima. Come amore... Hanno bisogno di qualcuno che presti loro la sua carne, il suo sangue e i suoi limiti perché diventino concrete. Tullio de Mauro nel suo libro Parole di giorni lontani, dice: Le parole sono il nostro mondo e noi siamo abitati dalle parole, così come dalle persone care, dagli amici e dalle cose. E da ció che dipende quasi sempre la dignità della vita di ognuno di noi.


Io scelgo le parole del palato, che uniscono affetti e memorie, perché attraverso il cibo si tessono amicizie, si riannodano affetti, s'imbastiscono sogni e si recuperano ricordi. Tre sono le parole che mi toccano, che vorrei affidare ad altri, perché si nutrano e nutrano a loro volta. Delicatezza, leggerezza, passione: un palato della memoria che puó essere un vademecum per il nuovo anno. Gusto e nutrimento, nutrimento e ricordo: un unico insieme.


La Delicatezza è un antipasto di mare con vongole, polipo piccolo, calamari, gamberetti, cozze, olive nere, prezzemolo. E' la delicatezza di serate marine, quando mio padre mi portava al sud per le vacanze, nella sua terra di mare e di sole e mi faceva assaggiare le prelibatezze. Mi rimaneva come scia il sapore del mare.


La Leggerezza è il tinnirume, termine dialettale difficile da tradurre. Le'tenerezze' sono i germogli delle zucchine lunghe che, in alcuni paesi del sud sono detti anche càddi di cucùzza. Bollite al tocco, le punte delle foglie di trombette di zucchine si servono con cipolle cotte tagliate sottili, appena condite da una spruzzata di olio, sale e, volendo, una passata di pepe. Ci portiamo dentro un senso di freschezza.


La Passione è quel senso di calore e di entusiasmo che ti afferra quando attorno hai persone che ti vogliono bene, quando stai realizzando un progetto a cui tieni molto, quando senti che con l'altro hai stabilito la giusta empatia. E' la pasta con aglio e oglio, al 'foco vivo' la chiamerebbe il commissario Montalbano: spaghetti con una bella spruzzata di peperoncino rosso. Potente si affaccia alla memoria l'immagine di pranzi conviviali, sempre al sud, nella casa del nonno con la palma nel cortile e la grossa tartaruga che la proteggeva, dove si rideva e si mangiava e si cantava.


Ed io piccolina, con le trecce nere lunghe, il corpo striminzito, guardavo a volte ammirata a volte perplessa il mondo degli adulti, come se fossero degli alieni. Peró avevano il volto rosso fuoco. Com'erano buffi.

 

Cetta Berardo

 

 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)