DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Slitta al 30 novembre la dichiarazione Imu


Giovedý 18, Ottobre 2012
in  Consulenza legale



Il 'decreto enti locali' ha previsto il rinvio dei termini per la presentazione della dichiarazione IMU, pertanto l'originaria scadenza del 30 settembre 2012 slitta al 30 novembre 2012. La proroga, contenuta in una bozza di decreto circolata in questi giorni e in attesa di pubblicazione, si è resa necessaria a causa della mancata approvazione da parte del Ministero dei modelli definitivi da utilizzare per l'adempimento dichiarativo in questione. Nel frattempo i Comuni, entro il 31 ottobre 2012, potranno ritoccare le aliquote e ridefinire i regolamenti tributari. Per il saldo dell'imposta dovuta per il 2012, resta confermata la scadenza del 16/12/2012; entro tale data occorrerà dunque provvedere al ricalcolo del tributo dovuto in base alle variazioni di base imponibile e/o di aliquote intervenute nel corso dell'anno. Il saldo potrà essere versato, oltre che con il modello F24, anche tramite bollettino postale recandosi agli sportelli, oppure telematicamente, attraverso il servizio gestito da Poste Italiane.


PRONTO IL DECRETO ATTUATIVO DELL'IVA PER CASSA


Il decreto attuativo dell'IVA per cassa sarebbe in attesa della firma e quindi prossimo alla pubblicazione nel rispetto del termine di sessanta giorni (scaduto l'11 ottobre 2012) dalla data di conversione del D.L. 83/2012 avvenuta il 12/08/2012. Il nuovo criterio di liquidazione e versamento che consente di optare per lo slittamento dell'esigibilità dell'IVA da parte dell'Erario al momento del pagamento del corrispettivo, dovrebbe trovare applicazione con riferimento alle operazioni effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2013. L'opzione sarà possibile solamente se nell'anno precedente non si sono superati i due milioni di euro di volume d'affari e non avrà alcun impatto sulla detrazione dell'IVA da parte del cliente che, se non avrà optato a sua volta per il regime IVA per cassa, continuerà a detrarre l'imposta a prescindere dalla data di pagamento del fornitore. Al contrario, coloro che opteranno per il nuovo regime IVA, potranno detrarre l'imposta sugli acquisti di beni e servizi, solamente in seguito al pagamento della relativa fattura.


dott.ssa Grazia Previti

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)