DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Sogni, scopi, scelte e... depressione


Giovedì 26, Marzo 2015
in  Libera-Mente


'Sono sempre i sogni a dare forma al mondo...' per il cantante... E per te?


non credo sia così lontano dalla realtà chi ha trasformato in musica questi versi.


I bambini ce lo insegnano ogni giorno e, se provate a ripescare nella vostra memoria il tempo in cui anche l'immaginazione non aveva limiti, percepirete per pochi istanti cosa volesse dire crederci davvero. Neuroni specchio e simulazione incarnata...


'Io diventeró astronauta!', 'Saró forte come papà!', 'Io Ammaestreró i leoni!', 'Conosceró i nomi di tutti gli insetti del mondo!', 'Io , invece, inventeró un modo per dipingere il cielo!', 'Salveró la vita delle persone, ma solo di quelle buone!', 'Esploreró la terra!'...


Il problema dei sogni è dover fare i conti con la realtà, ma per questo il mondo non manca di fare il suo dovere da quando comincia a chiederci di cavarcela da noi. Qualcuno non si arrende e, nonostante le prove della vita, puó costruire la propria fortuna plasmando ció che lo circonda a misura di sogno, del suo sogno, ma per questo occorrono il coraggio di osare e la libertà di rischiare, un pizzico di fortuna e la giusta misura di follia utile a guardare con occhi nuovi le cose.


Ogni forma di vita ha bisogno di dare una direzione alla propria esistenza, di vivere per uno scopo. Non sempre gli scopi coincidono coi sogni, ma il cervello ha imparato ad adattarsi e, col tempo, puó anche suggerirci di modificare quel: 'Diventeró astronauta' con la parola: 'Ingegneria aerospaziale', trovando mediazioni capaci di realizzarci.


Il problema dei sogni, molte volte, puó anche celarsi nel motivo stesso che rende loro ragion d'essere.


Esistono scopi visibili e obiettivi che decidiamo di non dichiarare a noi stessi... Fino a quando le tappe della vita non chiedono il conto.


Cosa succede quando il nostro sogno non ha più motivo di esistere?


Capovolgiamo la domanda: cosa motivava l'esistenza di questo sogno?


'Sono in crisi, la mia vita non ha più senso. Credevo che aiutare le persone salvando la loro vita fosse tutto ció che ho sempre sognato. Da un anno non mi riconosco con i malati. Sono svogliata, apatica, passo intere notti insonni e quando si tratta di prepararmi per andare al lavoro il panico mi blocca.


Ogni tanto mi chiedo se la scelta di una professione sanitaria sia stata un sogno che vivo da bambina o una necessità. Non lo so. Non so più nulla...'


'Salveró la vita delle persone, ma solo di quelle buone' ripeteva Tiziana bambina. 'Quelle cattive non lo meritano perché ci fanno del male'.


Piange Tiziana adulta mentre si rivede seduta a quel tavolo. Ossute gambette di bimba non toccano terra. Ciondolano come fiori al vento. Vorrebbero correre nei prati con i compagni di classe dopo la scuola, ma non si puó. Il resto del suo corpo deve prendersi cura della sorellina che piange disperata e affamata. Papà l'ha appena picchiata senza ritegno e mamma è uscita con le amiche. Dice sempre così quando non c'è. Tiziana non sa se essere più arrabbiata con gli schiaffi senza motivo di un padre presente a suo modo o con l'odore di fumo nella stanza che è tutto ció che le rimane di mamma.


Non ha tempo per pensarci. Le sue manine di otto anni e i suoi cerotti sanno placare il pianto della sorellina come nessun altro.


Sei diventata maestra nel prenderti cura degli altri Tiziana, hai trasformato una dote di sopravvivenza nel tuo sogno; lo scopo della tua vita; la tua professione... Così tu esisti... Sei stata brava. Era ció che ti veniva meglio.


Forse manca qualcosa... Chi si prende cura di te ora...?


Non sei più sola.

Fabio Borghino

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento