DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Spremuti come limoni


Giovedý 17, Luglio 2014
in  Leggere con gusto


Spremuti come limoni! Mai espressione fu più calzante. Se la applichiamo al campo economico, tasse e balzelli ci inondano e ci salassano, se al campo sociale, non esistono più limiti e regole agli orari di lavoro, colf notte e giorno, stipendio all'osso, prendere e lasciare, 'essere sempre a disposizione' è il motto che questi tempi diventa ineludibile richiamo, se al lato umano, l'egoismo trionfa, l'arroganza è di casa. La legge del più forte ha bisogno di avere attorno a sé tanti limoni da sfruttare all'uopo.


Spremere ancora, di più. Anche tra genitori e figli si verifica lo stesso comportamento, ma ribaltato: oggi sono i figli a spremere i genitori, in tutti i sensi, dal lato economico a quello psico-fisico ('Non ne possiamo più della genitorialità!' confessano affranti stuoli di genitori). Dice bene Carducci: 'La vita è come un limone che, quando una mano ignota al bel frutto ne ha spremuto il succo, lo butta via'.


Qual è l'antidoto allora per non spremere ed essere spremuti? Leggere senza pregiudizi la realtà, ridimensionare il proprio ego, avere rispetto degli altri, essere consapevoli che i limoni non esistono, se noi non li usiamo in questa veste remissiva e umiliante.


Solo così si puó considerare il limone da un'angolatura sana. Valorizzando i colori, il colore emotivo che ogni persona ha dentro di sé, il suo pensiero, la sua dignità.


I versi di Neruda sono di piena esaltazione dell'agrume: 'Cos'quando la tua mano/impugna l'emisfero/del tagliato/limone sul tuo piatto/, un universo d'oro/ spargi, /una/coppa gialla,/ con miracoli, / uno dei capezzoli profumati/ del petto della terra, /il raggio di luce ch'è diventato frutta,/ il fuoco minuto di un pianeta'. Tutto si gioca su quel giallo che a volte appare come un pugno nello stomaco, a volte è il sorriso che apre al mondo. Mi ricorda 'la spalliera di limoni al sole' di Camillo Sbarbaro che della loro solarità si beveva e cibava, in Liguria, alla ricerca dell'essenza della poesia,


In cucina, sono presenza delicata le ricette al limone, indicano la presenza di uno chef sensibile: dalle polpette alla torta alla marmellata di limoni: a me piace vedere in tavola il giallo, quello più intenso dell'agrume intero o quello più opaco del limone cucinato, perché sempre mi evoca un senso di spazio allargato, condiviso. 'Nel limone i coltelli/han tagliato/una piccola cattedrale, /l'abside nascosto/aprì alla luce le acide vetrate/ e in gocce scivolarono i topazi,/gli altari,/la fresca architettura'. Sull'onda dei versi di Neruda, il sugo acido ma rinfrescante dei limoni ci regala il sugo della vita.

 

cetta berardo

 

 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)