DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Staffarda cade a pezzi


LA DENUNCIA DEL PARROCO DON SIGNORILE

Giovedì 1, Dicembre 2016
in  Valli Po e Infernotto


REVELLO - Il 2 agosto 2014 una tromba d'aria aveva investito la frazione di Staffarda e il complesso medievale che, oltre alla chiesa, annovera cascine e altre strutture di pregio artistico ed architettonico rilevante.
L'intera area era stata 'chiusa' al pubblico per qualche tempo, al fine di consentire le prime riparazioni d'urgenza per la messa in sicurezza dell'intero complesso. Su due falde del tetto dell'abbazia, sul lato nord, erano stati sistemati due teli di nylon per impedire all'acqua piovana di entrare attraverso le tegole rotte o i buchi lasciati aperti dalla furia del vento. Dopo oltre due anni quei teli sono ancora lì e nulla è stato fatto alla copertura della chiesa sempre più fatiscente.
Ora a denunciare l'insostenibile situazione, a seguito dell'alluvione abbattutasi anche a Staffarda la scorsa settimana, è il parroco-abate don Ettore Signorile.
L'articolo completo sull'edizione in edicola

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento