DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Tasso di interesse legale variato al 1° gennaio 2014


Giovedì 23, Gennaio 2014
in  Consulenza legale


Importante novità per quanto riguarda il tasso di interesse legale a partire dal 1° gennaio 2014: il Decreto Ministeriale del 12.12.2013, pubblicato sulla G.U. 13.12.2013 n. 292, ha infatti ridotto dal 2,5% all'1% annuo il tasso legale. La variazione ha effetto anche in riferimento a varie disposizioni fiscali e contributive e si applica, appunto, a partire dal 1° gennaio appena trascorso.


Un primo impatto di tale cambiamento si ha nel campo del cosiddetto 'ravvedimento operoso', cioè del versamento 'in ritardo' di imposte e tasse effettuato dai contribuenti. La riduzione del tasso di interesse legale comporta infatti la diminuzione degli importi dovuti in caso di ravvedimento: quanto un contribuente vuole regolarizzare omessi, insufficienti o tardivi versamenti di tributi occorre infatti versare, oltre alla prevista sanzione, anche gli interessi calcolati al tasso legale a partire dal giorno successivo a quello entro il quale doveva essere assolto l'adempimento e fino al giorno in cui si effettua il pagamento.


Fino al 31 dicembre scorso il tasso da applicare ai ravvedimenti era il 2,5% annuo mentre da gennaio si applicheranno interessi al tasso dell'1%.


La riduzione del tasso legale ha anche effetti in caso di opzione per il versamento rateale delle somme dovute in caso di strumenti 'deflativi' del contenzioso tributario, come adesione agli inviti al contraddittorio, adesione ai processi verbali di constatazione, accertamento con adesione, acquiescenza all'accertamento, conciliazione giudiziale, ecc.


La variazione del tasso legale ha effetto anche per quanto riguarda le sanzioni civili previste per l'omesso o ritardato versamento di contributi previdenziali e assistenziali: in caso di omesso o ritardato versamento di contributi, infatti, le sanzioni civili possono essere ridotte fino alla misura del tasso di interesse legale, quindi all'1% dall'1.1.2014, in alcuni casi specifici quali incertezze giurisprudenziali, fatto doloso di terzi, crisi aziendale, ecc.


Dott. Mario Clericuzio

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento