DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Teatro sotto l'albero


IL CIVICO DI BUSCA SARÀ GESTITO DAL MARCOVALDO - Apre sabato 20 con Dickens

Giovedý 18, Dicembre 2008
in  Valle Maira



BUSCA- Regalo di Natale per i buschesi che dopo anni di attesa potranno rimettere piede nel teatro civico recuperato grazie ad un progetto coordinato dall'associazione Marcovaldo di Caraglio e finanziato con fondi europei e comunali.


La prima voce a levarsi dal palcoscenico del teatro civico, sabato 20 dicembre, alle 21 (serata ad inviti), sarà quella dell'attrice toscana Lucilla Giagnoni, unica interprete del celebre 'Racconto di Natale' di Dickens; la lettura della vicenda del terribile 'Scrooge' sarà accompagnata dalle musiche di Paolo Pizzimenti.


Il monologo sarà preceduto dalla proiezione di 'Aforismi- Per una storia del Teatro civico di Busca', presentato dall'associazione culturale 'Le cercle rouge' che proprio nel teatro buschese, prima dell'avvio dei lavori di restauro, ambientó un cortometraggio.


Il teatro era pronto già un anno fa quando, a fine 2007, l'assessore alla cultura Marco Gallo annunciava come imminente la firma della convenzione con il Marcovaldo e dichiarava: «Per l'inaugurazione aspettiamo che siano terminati i lavori della posa del pavé in via Costanzo Rinaudo, la via che si affaccia all'entrata del Teatro».


Superati gli ultimi intoppi relativi alla sicurezza ed alla predisposizione di un accesso per attori disabili, il Comune si appresta a presentare al pubblico i locali recuperati che saranno affidati in gestione all'associazione caragliese: «Marcovaldo e Comune - collaboreranno per gestire insieme il Teatro Civico - spiegano Fabrizio Pellegrino, presidente dell'associazione, e il sindaco Luca Gosso, - Siamo in contatto con prestigiose istituzioni culturali per cercare di programmare, a partire dalla prossima primavera, una stagione di spettacoli qualificati».


Certo, in un periodo di crisi e di tagli alla spesa pubblica, in particolare sul capitolo cultura, non è il momento più propizio per riaprire un teatro... Per non creare false aspettative Pellegrino precisa che «il programma di attività dipenderà in buona parte dalla concreta possibilità di riuscire ad usufruire di contributi pubblici». Una delle ipotesi, da verificare, è l'attivazione a Busca di una Residenza multidisciplinare (sul modello di quelle esistenti a Caraglio e Cuneo) finanziata con fondi regionali.


Le dimensioni e la capienza del teatro, 149 posti a sedere (114 in platea e 35 in galleria), non consentiranno di ospitare spettacoli per il grande pubblico. «è nostra intenzione - continua Pellegrino - destinare il teatro civico di Busca a forme di spettacolo idonee agli spazi scenici e alla capienza della sala: musica jazz, teatro classico, iniziative legate al Festival letterario 'Il Roccolo della poesia', convegni e conferenze».


Per fugare i timori che gruppi ed associazioni buschesi impegnati nel campo dello spettacolo siano 'esclusi' dall'utilizzo dell'edificio (che il Comune concede di comodato d'uso al Marcovaldo), il presidente Pellegrino annuncia la costituzione di un gruppo di lavoro che metterà insieme le associazioni buschesi impegnate nei settori musicali e dello spettacolo in genere, «per dare loro la possibilità di utilizzare il teatro, nell'ambito di una programmazione concertata». Il Comune si riserva la possibilità, prevista dalla convenzione, di utilizzare il teatro per 12 serate l'anno. L'obiettivo, aggiunge l'assessore alla cultura Marco Gallo, «è di migliorare la proposta culturale della città».


susanna agnese



 


 


 

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)