DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Un pranzo a bordo dell'Enterprise


Mercoledì 30, Aprile 2014
in  Leggere con gusto


Come puó essere un pranzo del futuro? Come mangeranno gli alieni? Ci risolve il mistero, i dubbi, le curiosità il libro di Emanuela Profumo, A tavola sull'Enterprise (Ricette e golosità tra le stelle). Siamo sull'astronave della fantascienza televisiva e cinematografica, emblema della saga di Star Trek ma anche simbolo, nell'immaginario di tanti appassionati, del viaggio fantastico, dell'avventura nell'ignoto. In cucina è sinonimo di fantasia, di combinazione strana di alimenti, di composizioni che sanno di avveniristiche soluzioni. Star Trek, ideata nel 1966 da Gene Roddenberry, è il titolo di una delle più famose e lunghe serie televisive che narrano le vicende di un periodo molto lungo, dal 2151 al 2378. L'equiipaggio mangia, parla di cibo, gli alieni fanno strani discorsi sugli alimenti del tipo:


-Assaggi le patate... sono deliziose.


-Protine dissequenziate?


-Esatto, il gusto è decisamente gradevole, mentre le frittelle al mirtillo sono altrettanto deliziose. Tra un inseguimento e l'altro di comete, si gusta una fetta di torta accompagnata dal latte freddo come bevanda. Anche gli alieni sono golosi, proprio come gli umani. Le torte servono, sono un vero toccasana per lo spirito.


La ricetta Pecan Pie ovvero torta di noci Pecan si puó provare con risultati eccellenti.


Ci vuole una base di pasta frolla di circa 30 cm., 200 gr. di noci Pecan spezzettate con qualche gheriglio intero per guarnire, tre uova intere, due cucchiaiate di burro fuso, 2 di sciroppo di mais, di zucchero di canna,1 bustina di vaniglia. Dopo 45 minuti di cottura, la torta richiama l'appetito.


Che nell'animo umano il cibo sia un pensiero primario, lo racconta l'episodio Singularity. Siamo nel 2152 e l'Enterprise è impegnato nell'osservazione di un sistema ternario in cui è presente un buco nero. I suoi abitanti sono peró distratti da altre occupazioni, come preparare l'Oden, un piatto giapponese, a base di daikon (ravanello bianco), di patate, carote, uova sode, tofu arrostito, pasta di pesce bollita, un cucchiaino di zucchero, due cucchiai di sakè, un litro di dashi. Scopriamo che il daikon è piccante, considerato un alimento dai poteri medicamentosi, il tofu è ottenuto dalla coagulazione del latte di soia, alimento molto versatile, altamente proteico che si presenta con diversi aspetti e consistenze, mentre il dashi è una zuppa a base di alghe e fiocchi di pesce secco. Insomma questa cucina non è per niente 'aliena', e gli alieni 'molto umani'. Il cibo è la loro avventura che sollecita i sensi e attiva la fantasia.


E tra le stelle, è veramente essere a casa.

cetta berardo

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento