DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Unico 2013: proroga in arrivo


Giovedě 13, Giugno 2013
in  Consulenza legale

Nell'ambito di una recente interrogazione parlamentare è stata annunciata la proroga degli imminenti versamenti delle imposte risultanti dal modello Unico 2013: secondo tale comunicazione i pagamenti delle imposte dovute sui redditi dell'anno 2012 vanno effettuati entro l'8 luglio 2013 senza alcuna maggiorazione oppure dal 9 luglio al 20 agosto 2013 con la maggiorazione dello 0,40%. Il differimento pareva da tempo inevitabile, come già avvenuto negli ultimi anni, date le richieste arrivate dalle associazioni di categoria e dai professionisti che lamentavano un ritardo nella messa a disposizione del software Gerico per i contribuenti soggetti agli studi di settore e una situazione ancora troppo poco chiara in merito al pagamento dell'IMU e alle sue ripercussioni in dichiarazione dei redditi.


Al momento pare che possano fruire di tale proroga tutti i soggetti interessati dagli studi di settore (anche in presenza di una causa di esclusione o inapplicabilità), compresi i soci di società.


Sono pertanto esclusi dalla proroga i soggetti non interessati dagli studi di settore, quali:


- le persone fisiche 'private',


- i soggetti tenuti all'applicazione dei parametri,


- gli imprenditori agricoli titolari esclusivamente di reddito agrario,


- i soggetti che hanno conseguito ricavi di ammontare superiore a € 5.164.569,


- i contribuenti minimi.


I predetti soggetti devono provvedere al versamento entro i termini ordinari, ossia entro il 17 giugno 2013 (oppure il 17 luglio con la maggiorazione dello 0,40%).


Per la conferma definitiva della proroga è opportuno attendere la pubblicazione del Decreto sulla Gazzetta Ufficiale, ad oggi non ancora avvenuta, ma data per certa.


In questa giostra di scadenze e proroghe non ha invece subito variazioni il termine per effettuare il versamento, tramite mod. F24 o bollettino postale, dell'acconto IMU 2013, in scadenza lunedì 17 giugno 2013. Operativamente, in assenza della conversione del Decreto, per il versamento dell'acconto IMU 2013, si puó fare riferimento alle aliquote e detrazione dell'anno 2012, rimandando al saldo di dicembre la verifica delle delibere pubblicate e dei regolamenti comunali. Se la riforma della tassazione fiscale sul patrimonio immobiliare non sarà attuata entro i termini previsti, tornerà applicabile la disciplina vigente e si dovrà provvedere entro il 16 settembre 2013 al pagamento dell'acconto IMU 2013 sospeso per gli immobili destinati ad abitazione principale (e relative pertinenze), per i terreni agricoli ed i fabbricati rurali.


dott. Ballatore Marco

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)