DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Unico 2013: proroga in arrivo


Giovedì 13, Giugno 2013
in  Consulenza legale

Nell'ambito di una recente interrogazione parlamentare è stata annunciata la proroga degli imminenti versamenti delle imposte risultanti dal modello Unico 2013: secondo tale comunicazione i pagamenti delle imposte dovute sui redditi dell'anno 2012 vanno effettuati entro l'8 luglio 2013 senza alcuna maggiorazione oppure dal 9 luglio al 20 agosto 2013 con la maggiorazione dello 0,40%. Il differimento pareva da tempo inevitabile, come già avvenuto negli ultimi anni, date le richieste arrivate dalle associazioni di categoria e dai professionisti che lamentavano un ritardo nella messa a disposizione del software Gerico per i contribuenti soggetti agli studi di settore e una situazione ancora troppo poco chiara in merito al pagamento dell'IMU e alle sue ripercussioni in dichiarazione dei redditi.


Al momento pare che possano fruire di tale proroga tutti i soggetti interessati dagli studi di settore (anche in presenza di una causa di esclusione o inapplicabilità), compresi i soci di società.


Sono pertanto esclusi dalla proroga i soggetti non interessati dagli studi di settore, quali:


- le persone fisiche 'private',


- i soggetti tenuti all'applicazione dei parametri,


- gli imprenditori agricoli titolari esclusivamente di reddito agrario,


- i soggetti che hanno conseguito ricavi di ammontare superiore a € 5.164.569,


- i contribuenti minimi.


I predetti soggetti devono provvedere al versamento entro i termini ordinari, ossia entro il 17 giugno 2013 (oppure il 17 luglio con la maggiorazione dello 0,40%).


Per la conferma definitiva della proroga è opportuno attendere la pubblicazione del Decreto sulla Gazzetta Ufficiale, ad oggi non ancora avvenuta, ma data per certa.


In questa giostra di scadenze e proroghe non ha invece subito variazioni il termine per effettuare il versamento, tramite mod. F24 o bollettino postale, dell'acconto IMU 2013, in scadenza lunedì 17 giugno 2013. Operativamente, in assenza della conversione del Decreto, per il versamento dell'acconto IMU 2013, si puó fare riferimento alle aliquote e detrazione dell'anno 2012, rimandando al saldo di dicembre la verifica delle delibere pubblicate e dei regolamenti comunali. Se la riforma della tassazione fiscale sul patrimonio immobiliare non sarà attuata entro i termini previsti, tornerà applicabile la disciplina vigente e si dovrà provvedere entro il 16 settembre 2013 al pagamento dell'acconto IMU 2013 sospeso per gli immobili destinati ad abitazione principale (e relative pertinenze), per i terreni agricoli ed i fabbricati rurali.


dott. Ballatore Marco

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva - Cf. - Reg. Imprese CN n. 01893690048
Rea n. CN-142932
Direttore Responsabile: Mario BANCHIO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© SOCIETA' EDITRICE SALE E LUCE - SOCIETA' COOPERATIVA - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento