DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE        Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175.43440

Visita pastorale del Vescovo


SI INZIIA IL 14 NOVEMBRE - Prima tappa a Bagnolo e Barge

Giovedì 10, Novembre 2011
in  Vita Ecclesiale



Il Vescovo di Saluzzo, mons. Giuseppe Guerrini, inizia la Visita pastorale che lo porterà nei prossimi mesi ad incontrare tutte le parrocchie e le comunità della Diocesi, dalla Vicaria di Barge e Bagnolo.


La visita vivrà due momenti fondamentali: domenica 13 novembre, alle ore 18,00, nella chiesa di San Pietro in Vincoli di Bagnolo P.te, ci sarà la solenne concelebrazione di apertura della Visita pastorale. Domenica 18 dicembre, alle ore 18,00, nella chiesa di San Giovanni Battista di Barge, l'Eucaristia di conclusione della Visita pastorale, che dovrebbe tra l'altro coincidere con la conclusione degli imponenti lavori di restauro della chiesa parrocchiale.


Nel Bollettino parrocchiale di Barge il parroco don Mario Peirano ricorda il significato della Visita pastorale, come 'un gesto che il Vescovo compie in ogni singola comunità parrocchiale per poi fornire una relazione agli organismi centrali della Santa Sede'.


La Visita non è peró soltanto un fatto riservato a Vescovo e preti, anzi! E' un momento particolare per ogni singolo fedele, ma soprattutto per i laici. Un'occasione per approfondire il senso di appartenenza alla Chiesa diocesana, a questa comunità allargata che ha appena celebrato il suo Giubileo per i 500 anni di nascita.


Don Mario spiega allora chi è il Vescovo, cos'è la parrocchia, chi è il parroco e chi sono i fedeli, ricordando che nel Comune di Barge, su circa 8.000 abitanti, ci sono 3 sacerdoti e 7 religiose. Anche a Bagnolo Piemonte, 6.000 abitanti, i sacerdoti residenti sono 3.


«In questi giorni quando tra noi si parla di 'visita pastorale' si possono intendere tante cose: una particolare grazia di Dio alle nostre comunità parrocchiali, una speciale esperienza di Chiesa, un nuovo modo d'incontro col Vescovo come Pastore, Maestro e Guida... Il Vescovo è 'segno' vivo della visita di Dio Padre al suo popolo, apre un dialogo, e perché questo si attui è importante che tutti si preparino. La visita di Dio esige dalla famiglia parrocchiale dei passi coraggiosi» sottolinea don Mario Peirano.


Un evento, dunque, che deve coinvolgere tutti, nessuno escluso.


«Mi preme molto sottolineare la valenza vicariale della Visita. In questa prospettiva avevamo già organizzato diversi incontri con i preti della zona, per abbozzare un programma che poi ho presentato al Vescovo. Evidenzierei, in sintesi, alcuni aspetti fondamentali della Visita. Uno, come ho già detto, vivere intensamente questo incontro tra di la Chiesa locale ed il Vescovo. Poi spero in un autentico coinvolgimento delle famiglie, dei giovani, dei ragazzi, dei collaboratori, dei malati, ma anche delle associazioni di volontariato e degli amministratori comunali, perché questo sia davvero un grande momento di riflessione e di crescita per le nostre comunità» aggiunge il Vicario.


Ed allora ecco che le comunità parrocchiali di Barge e Bagnolo Piemonte sono pronte per accogliere il Vescovo.


«Rivolgo il mio cordiale augurio a mons. Vescovo che intraprende la sua prima visita pastorale nella nostra Chiesa di Barge. Lo accoglieremo come Gesù Buon Pastore che viene a visitare, a portare la Parola di Dio, ad incoraggiare il nostro cammino di fede. Il mio augurio giunga anche a tutti i confratelli sacerdoti della Vicaria, con i quali condividiamo la Visita e con i quali da anni condividiamo il servizio nelle nostre comunità. Infine un augurio cordiale va a tutti voi fratelli di fede della nostra Vicaria, a tutti voi cari fratelli laici, con cui condividiamo il dono del Battesimo. Con voi ci sentiamo figli di Dio, e per voi siamo a servizio» conclude il Vicario don Mario Peirano.


daniele isaia


altri servizi sull'edizione in edicola

CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento