DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE     Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175490348

Egr. direttore,
leggiamo con interesse alcuni articoli, apparsi su diversi quotidiani locali, relativamente alla seduta del consiglio provinciale per l'approvazione del bilancio 2014. La parte che più ci affascina è, peró, quella che riguarda la discussione relativa al taglio dei trasporti nella giornata del sabato. È meraviglioso leggere, ora, che l'assessore Russo ha ribadito con forza che il referendum avvenuto nelle scuole su tale argomento non è stato autorizzato da nessun ente qualificato, e pertanto non dovrebbe avere rilevanza davanti al consiglio. Ma come? Non lo sapevano quando la presidente Gancia ha ricevuto la delegazione degli studenti che protestavano sotto gli uffici della Provincia? Da tale incontro gli studenti sono usciti sbandierando ai quattro venti di aver ottenuto (affronteremo in altra occasione la questione di capire da quale testa sia uscita la proposta) di fare, in merito alla questione, un referendum . Tutti i giornali ne hanno parlato, perché non stoppare la cosa sul nascere, risparmiando perdite inutili di tempo e risorse, se l'opinione era già quella sin dall'inizio? Perché la Provincia ha preso posizione solo dopo che sono usciti i risultati dai primi istituti? Beh, una risposta a questa domanda forse ce la da l'assessore provinciale, Anna Mantini, in una dichiarazione ai giornali quando dice: 'Non ho mai visto uno studente chiedere di andare a scuola un giorno in più'.
Era ovvio per tutti che se il 'referendum' avesse dato esito favorevole all'amministrazione provinciale avremmo sentito paroloni del tipo: 'È un risultato importante... di cui non possiamo non tenere conto, ce lo chiedono i ragazzi...' e loro avrebbero fatto la figura di quelli che hanno a cuore l'opinione della cittadinanza. Ma siccome i risultati hanno deluso le loro aspettative, ora saltano fuori con la scusa che non era ufficiale o indetto da un ente qualificato.
Ma da quando in qua occorre un ente qualificato per sentire l'opinione della gente? Già, perché dovrebbero sapere, i nostri amministratori che tanto si scaldano sull'argomento, che in Italia i referendum sono solo abrogativi, e per abrogare qualcosa prima ci dovrebbe essere qualcosa di scritto su cui esprimersi. Quella dei ragazzi è stata una magnifica dimostrazione, e lezione per qualcuno, di democrazia, verificando, e poi accettando, l'opinione della maggioranza.
Ma non paghi, la presidente Gancia ha fatto presente di aver avuto notizia di 'cose allucinanti, fatti gravissimi: alcuni ragazzi e genitori mi hanno segnalato che dei professori hanno intimato agli alunni di protestare'.
A questo punto, noi del 'comitato genitori per la scuola', attendiamo che le sue parole non siano sterili accuse lanciate nel vuoto e chiediamo che faccia nomi e cognomi delle persone che gli hanno riportato dette notizie e, se del caso, da questi nomi e cognomi di chi a loro volta le ha riportate, permettendo così di risalire la catena sino a capire la fondatezza delle sue illazioni che, se non comprovate da fatti tangibili, restano solo fango buttato gratuitamente e con disprezzo su tutta una categoria evidentemente scomoda.
Ma l'ultima chicca ce la riserva il consigliere Cirio che sul tema del sabato scolastico ha palesato l'ipotesi di valutare il caso di ogni scuola. Ma come? La Provincia decide di tagliare i trasporti, e ancora non ha valutato l'impatto e le ricadute che tale decisione avrebbe sulla comunità?
Essendo questa una cosa che non si limita a toccare gli interessi dei soli studenti, ma di tutta la società cuneese, noi del comitato genitori per la scuola chiederemo ufficialmente, nei prossimi giorni, di poter avere copia (se esiste) del progetto di riordino dei trasporti (TPL) e dello studio delle ricadute di quest'ultimo sulla società, nonché le valutazioni dei costi/benefici che questa operazione porterà alla comunità (e nostra opinione che i conti finali, tenuto conto di tutti i fattori, siano in perdita).
Da parte nostra, ci impegniamo a rendere pubblica tutta la documentazione che ci perverrà, pubblicandola sul nostro sito ufficiale www.comitatogenitori perlascuola.it
Invitiamo inoltre tutti i genitori, e tutte le persone a cui sta a cuore la pubblica istruzione, a registrarsi autonomamente sul nostro sito. Siamo già tanti, ma più siamo e meglio è.

Comitato genitori per la scuola - Il presidente Alberto Zabot


Giovedì 23, Gennaio 2014
Gentile signor direttore,
ancora con una certa emozione, vorrei ringraziare a mezzo delle pagine del Suo giornale, tutti coloro che hanno collaborato per la giornata straordinaria della visita dell'Urna di Don Bosco, l'8 e 9 gennaio. Per eventi sorprendenti come questo, il rischio è sempre dimenticare chi con più dedizione e umiltà fa funzionare il tutto. Non me ne voglia nessuno.
Ringrazio anzitutto il comitato che ha pensato l'evento: don Luca Barone e don Stefano Martoglio (sdb), splendide persone e raffinati predicatori, con don Giancarlo Casati, don Gabriele Miglietta e i suoi collaboratori delle scuole salesiane per l'entusiastico aiuto e partecipazione (Massimiliano Pellerino e Gianluca Bocca in particolare); don Andrea Della Torre per il Cenacolo e i ragazzi di Suor Elvira, Don Mariano Tallone e la parrocchia del Duomo, che ha generosamente ospitato parte dell'evento; Cristina Salusso e l'ufficio dei beni culturali della Diocesi di Saluzzo, insieme a Monsignor Vescovo; Il Centro di Pastorale Giovanile, nella persona di Eliana Brizio, direttrice dell'ufficio; l'Unione ExAllievi, generossissimi nell'animare, contattare, tenere i rapporti, far funzionare tutta l'enorme macchina, in particolare l'inimitabile e felicissimo Miche Bianco; l'Amministrazione Comunale, nella persona del sign. Sindaco, dott. Paolo Allemano, la segretaria Silvia Dalmasso, i vigili urbani, nella persona del comandante Bruna Gerbaudo e i loro collaboratori; l'Arma dei Carabinieri, veri 'angeli custodi', presenti di cuore, nella persona del Capitano Roberto Costanzo e del Luogotenente Fabrizio Giordano; la Polizia Stradale (grazie al Comandante Blengino Luca, sig.ra Raimondi e Sottotenente Impiombato); Al 1° reggimento degli Alpini (presidente Chiavassa e sign. Gaborardi); alla Croce Verde, al Soccorso Radio (dott. Andrea Avagnina) e alla protezione Civile; la Banda Cittadina, in un entusiastico Aurelio Seimandi e in ogni suo componente infreddolito ma gioioso; i ragazzi dell'Oratorio che hanno disposto tutti i locali; Anna Lingua, Cristina Salusso e Nino Palmero che hanno curato l'addobbo floreale; il gruppo dei suonatori Exallievi del mattino guidati da Giovanni Rabino, Ezio Bonetto, Michele Basso, Rosella Giraudo, Mario Palmero e Adalberto Amici; don Matteo Monge, Marco Tallone e tutti quelli che hanno collaborato per l'animazione della Messa e delle visite guidate in Duomo; la Cantoria vescovile che ha animato la celebrazione; ai media presenti e discreti (La Stampa, dott. Garassino e sig. Bertorello ; Tg3, dott. Gedda Alberto; Telecupole, sig. Mondino; Targatocn, sig.ra Vilma Brignone; a Lorenzo Francesconi per il Corriere di Saluzzo e Annamaria Parola per La Gazzetta), a Marisa e Roberto per la cena offerta in Bocciofila al personale accompagnatore.
a nome dell'Oratorio e della Diocesi,con riconoscenza.

don Marco Gallo


Giovedì 16, Gennaio 2014
Carissimo Direttore,
sono un appassionato di turismo di montagna, faccio un po' di sci di fondo, trekking quando ho un giorno di ferie, campeggio d'estate e perché no, quando trovo una buona locanda, una mangiata in qualche ristorantino delle nostre vallate. Oggi la tecnologia ci aiuta a scegliere dove andare quando abbiamo un giorno o anche solo mezza giornata a disposizione: a partire dalle previsioni meteo, fino alle webcam posizionate nei vari paesi. E qui vengono le amare sorprese: spesso non sono aggiornate, con orari incomprensibili, alcune addirittura 2 ore avanti (?), altre senza data ed orario, per cui non si riesce a capire se sono riferite ad oggi o all'anno scorso, dubbio che puó venire perché al posto della neve ci sono verdi praterie. Spesso per chi, come me dalla pianura, si accinge a partire per un'escursione, risulta importante sapere se in quota c'è la nebbia o il sole, oppure a quale altitudine è la neve. La mia non vuole essere una critica a chi dovrebbe monitore questo servizio ma uno stimolo per ulteriormente migliorare e curare il turismo di montagna nelle nostre valli. Con conseguente rischio di trascurare l'accoglienza, che si puó trasformare in primo luogo in ricche opportunità economiche. Poi, se le webcam ci sono, perché non farle funzionare? Grazie per lo spazio accordatomi. Ah dimenticavo: chi vuole farsi un giro sul sito ilmeteo.it , alcune delle telecamere non aggiornate sono ad Acceglio Rocca Brancia (2 ore avanti) Pontechianale (una ferma a settembre 2012, l'altra un'ora avanti e con data, credo, in inglese altrimenti saremo a settembre o ottobre), Crissolo (in paese, ferma al 28 dicembre scorso), Bagnolo Rucas (probabilmente non funzionante o con un solo aggiornamento giornaliero), Limone Piemonte (una sola che indica l'ora in ritardo di circa 90 minuti, le altre 5 probabilmente non sono in funzione). Auguri di buon anno.

Aldo Fauda Moretta


Giovedì 9, Gennaio 2014


Le Rubriche tematiche
Acchiappamostre
La mostra della settimana
Arte & Fede
Il desiderio di quell'albero di vita: Corpus Domini
Commercio Equo & Solidale
Shopping etico a prezzi di saldo
Consulenza legale
La rottamazione delle cartelle Equitalia
Cucina Piemontese
Zuppa di porcini
Fermo immagine
Accade tutto nello stesso istante
I ragazzi leggono
Tredici cervi blu
Il Vangelo della Domenica
Domenica 24 giugno 2018
La Memoria del Cuore
'Salvarsi' con una fiaba
Leggere con gusto
Elogio della galletta
Libera-Mente
L'io setta: l'arte della manipolazione psicologica
Stella Stellina
Lo spazio esterno
Vola al Cinema
Da giovedì 21 giugno a martedì 26 giugno 2018



CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento