DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE     Via Parrà, 9 - 12037 Saluzzo (CN) - Tel. 0175.42556 - Fax. 0175490348

L'occasione della 'nuova' provincia diventa momento importante per riflettere su cosa fare, con chi fare e chi decide. Dobbiamo anzitutto interrogarci sul ruolo e sulla rappresentanza dei comuni. Di tutti i comuni.
Chiudiamo quindi una stagione di rappresentanza affidata solamente ai grandi comuni. Mi riferisco al nuovo Senato e ai 21 Sindaci designati in quella sede, e ai 21 eletti nel Consiglio Regionale del territorio provinciale torinese contro i 19 eletti di tutti gli altri territori.
Il nuovo governo provinciale di secondo livello deve vedere rappresentati anche i comuni medio piccoli, cioè coloro che ogni giorno incappano contro assurde norme burocratiche che rendono impossibile amministrare con un organico ridotto il livello più vicino ai cittadini.
Ma di quale autonomia locale parliamo quando invece di rispondere ai cittadini, come sindaco, devi compilare moduli e moduli decisi da un livello superiore? Per non dire dello scellerato patto di stabilità che non ti permette di investire per il bene di tutti i cittadini del paese che rappresenti? Dobbiamo combattere politicamente la linea del rigore per promuovere invece uno sviluppo di qualità del cuneese e non solamente una crescita di quantità. Solo in una dimensione più ampia si puó decidere su viabilità e trasporti, organizzare il turismo, sostenere le attività culturali e valorizzare il territorio, il tutto grazie ad un bilanciamento della rappresentanza.
La nostra 'nuova' provincia dovrà aprirsi, anzi rapportarsi, con Savona, Imperia e Nizza, in una visione di una macroregione europea, dove le Alpi giocano un ruolo cerniera. Insomma una rappresentanza riconosciuta a territori diversi e a tutte le dimensioni locali con particolare attenzione al territorio montano, al pedemontano e recuperando la marginalizzazione del saluzzese. Si potrà così raggiungere l'obiettivo di una provincia che, essendo stata attenta alle varie condizioni comunali, avvia una nuova stagione per il suo vasto ed articolato territorio.



Gian Carlo Panero, Sindaco di Verzuolo


Giovedì 10, Luglio 2014
Gentile direttore,
Le scrivo perché ho piacere di dire due parole su un argomento che mi sta molto a cuore: la quasi totale mancanza di informazione riguardante gli sport motoristici locali, che siano rally, gare di regolarità, raduni eccetera. La settimana scorsa scopro che sono transitate, in Saluzzo e dintorni, diverse auto d'epoca, stupendi mezzi nati anche ottant'anni fa e ancora funzionanti (e già solo per questo sarebbero da amare e tenere in grande considerazione); era un raduno eppure non un giornale (online o cartaceo; il mio è un discorso generico, non riferito a una testata in particolare) che ne abbia parlato, se non a manifestazione avvenuta (il che è sempre meglio di niente, ma meno rilevante, visto che impedisce agli appassionati di poter vivere l'evento). Due settimane fa a Lagnasco, quindi sempre nel Saluzzese, c'è stata la prova di una gara di regolarità e, ancora una volta, nessuno ne parla. E sicuramente ci sarebbero molti altri casi da riportare (raduno supercar in pista a Busca ecc.). Nel nostro territorio abbiamo atleti di rally, moto, go-kart, piloti di auto storiche, e chi più ne ha più ne metta, tutti con la grande passione per i motori, eppure quando si sfogliano le pagine sportive dei vari giornali cosa si trova nel 90% dei casi? Non devo certo dirlo io.
Ora, nessuno pretende che si facciano articoli infiniti sull'argomento, ma almeno due righe, ovviamente prima della manifestazione, sarebbero gradite, magari nella pagina degli eventi, quando questa esiste. Una volta un giornalista mi ha detto 'Ma se gli organizzatori non ci avvertono noi come facciamo a saperlo?' Puó essere vero, ma come lettrice la domanda diventa: 'Ma se i giornali non mi avvertono io lettore come faccio a saperlo?' I giornali vengono letti anche per cercare di informarsi su che cosa fare nel proprio tempo libero, in base alle proprie passioni, solo che alcuni sport vengono privilegiati sempre e comunque, a scapito di altri. Capisco che lo spazio è quello che è, capisco che non si puó sempre pubblicare tutto e, effettivamente, mi rendo conto che questo argomento interessa a poche persone, e la prova è che, nel Saluzzese, non esistono quasi più manifestazioni simili, per un motivo o per un altro; di conseguenza è normale per tutti che non se ne scriva. Eppure non farebbe certo del male a nessuno, anzi, anche questo sarebbe un modo per tenere vivo il nostro territorio (invece di dover partire e fare km per andare a vedere un raduno o una gara chissà dove): quanti bambini ho visto guardare incantati le auto storiche; quanti anziani ho visto, magari persi nei ricordi della loro gioventù, quando quelle auto si utilizzavano nella vita quotidiana e non certo per gareggiare o per andare ai raduni. Parliamone! Evviva i motori!!

Paola Biolè


Giovedì 3, Luglio 2014
Gentile direttore siamo alcuni collaboratori della esnow.it, abbiamo constatato che, nonostante la nostra discrezione e collaborazione con il Comune di Pontechianale, da parte di quest'ultimo vi è stata e continua ad esserci la volontà a comunicare a giornali notizie distorte su fatti e situazioni che accadono. I dipendenti della esnow.it vennero convocati dal Sindaco in data 09 giugno 2014 alle ore 18:30 dopo il consiglio Comunale, ci presentammo in sette più per educazione che per curiosità. Anche in quella occasione ci venne presenta una mezza verità, si parló solamente dell'incidente avvenuto in località Pineta Nord, non una parola sulle numerose diffide inviate ai titolari della gestione, non una parola sulla determina pubblicata sull'albo pretorio del Comune all'interno della quale vi sono date e fatti non accaduti. Il Sindaco durante la riunione ha ribadito più volte che il Comune non aveva fatto nulla, non aveva preso provvedimenti, (forse pensano che non sappiamo leggere), intanto una commissione (forse unica nelle Alpi) era stata autorizzata da parte del Comune a vigilare sull'operato dei gestori e di conseguenza dei loro collaboratori. Negli ultimi due inverni si lavorava con il fiato sul collo e nonostante tutto non abbiamo mai perso il sorriso verso i nostri utenti. Le persone a fine giornata venivano a ringraziare per l'ambiente famigliare che trovavano. Una cosa è certa sono le persone che rendono indimenticabile un luogo e noi con la esnow.it (gestori impianti di risalita di Pontechianale dal 2007 al 2014) nel nostro piccolo abbiamo cercato di fare questo. Vogliamo inoltre far notare che i finanziamenti sono arrivati anche dalla regione e dai privati, e che il lavoro che si è creato è anche grazie a questi ultimi. Grazie per lo spazio che ci avete concesso.

Alcuni collaboratori della esnow.it (gestore impianti risalita di Pontechianale 2007-2014)

Alcuni collaboratori della esnow.it


Venerdì 27, Giugno 2014


Le Rubriche tematiche
Acchiappamostre
La mostra della settimana
Arte & Fede
Commercio Equo & Solidale
Shopping etico a prezzi di saldo
Consulenza legale
La rottamazione delle cartelle Equitalia
Cucina Piemontese
Panna cotta
Fermo immagine
Dispensatore di negatività
I ragazzi leggono
Dalla testa ai piedi
Il Vangelo della Domenica
Domenica 27 maggio 2018
La Memoria del Cuore
'Salvarsi' con una fiaba
Leggere con gusto
Elogio della galletta
Libera-Mente
Cogliere i primi segnali della depressione
Stella Stellina
Lo spazio esterno
Vola al Cinema
Da giovedì 24 maggio a martedì 29 maggio 2018



CorrierediSaluzzo.it è una testata giornalistica.
P.Iva – CF – Reg. Imprese CN 03733570042

Direttore Responsabile: FRANCESCONI LORENZO
email: redazione@corrieredisaluzzo.it

Contatta la redazione

© CDS EDITORIALE SRL - Tutti i diritti riservati - Note legali - Area riservata -   Esci
Il Corriere di Saluzzo percepisce i contributi pubblici all’editoria.
Il Corriere di Saluzzo ha aderito tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) allo IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.


powered by Leonardo Web s.r.l. - MANTA (CN)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento