Lavoratori africani senza contratto a Revello e Saluzzo

Lavoro nero: aziende agricole multate

Lavoratori africani senza contratto a Revello e Saluzzo

Impiegavano lavoratori africani senza contratto nella raccolta della frutta: due aziende agricole, una di Revello, l’altra di Saluzzo, sono state multate dai Carabinieri. L’irregolarità è stata riscontrata durante le attività di controllo svolte nel mese di agosto in aziende del settore agricolo per accertare la regolarità delle assunzioni e contrastare il caporalato: i carabinieri delle stazioni di Saluzzo e Verzuolo, con il Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Cuneo hanno ispezionato 10 aziende agricole e controllato oltre 70 lavoratori, quasi tutti stranieri di origine africana.
3 mila euro è la sanzione amministrativa che dovrà pagare il titolare dell’azienda revellese per aver impiegato un lavoratore in nero; la stessa sanzione è stata applicata anche al titolare di un’azienda agricola di Saluzzo per aver impiegato un lavoratore africano senza un regolare contratto.
Il giovane bracciante che lavorava a Revello, inoltre, è stato denunciato per falsa attestazione a pubblico ufficiale e sostituzione di persona: invece di fornire le sue generalità, come richiesto dai Carabinieri, il lavoratore ha fornito quelle di un connazionale regolarmente assunto presso l’azienda (in quel momento assente) ed ha mostrato copia del permesso di soggiorno intestato al connazionale.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.