2.770.000 euro per il territorio

Terres Monviso, orgoglio europeo

Saluzzo

Un ingrandimento del Monviso innevato visto dal versante francese, molto diverso dal profilo inconfondibile che i cuneesi ben conoscono: é il regalo che Max Bremond, presidente della Communauté des Communes du Guillestrois et Queyras, ha consegnato sabato 1° dicembre al sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni, al termine della mattinata di presentazione dei progetti transfrontalieri che vanno sotto il nome di “Terres Monviso”.
Il progetto ha ottenuto un finanziamento complessivo di quasi 8 milioni di euro nell’arco di tre anni e sancisce in un certo senso la nascita di una nuova “regione” italo francese, legata dal comune orizzonte del  Re di Pietra, una regione convintamente europea che ha visto amministratori italiani e francesi posare insieme orgogliosamente dietro la bandiera blu con il cerchio di 12 stelle dorate, simbolo di un’Unione Europea che ha conosciuto tempi migliori in termini di popolarità.
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 6 dicembre.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.