Il comune di Saluzzo ha adottato lo Smart working

Lavoro ufficio-casa

Saluzzo

 Il Comune di Saluzzo aderisce al progetto smart working. Tre dipendenti dell’Ufficio Servizi alla Persona hanno iniziato quello che viene anche definito “lavoro agile”. 
Si tratta di una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività. 
Il progetto interessa tre persone dell’Ufficio Servizi alla Persona del Comune, mentre altri sette dipendenti ne hanno già fatto richiesta. 
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 10 gennaio.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.