Grassero lascia l'attività

Vivaio da tre generazioni

SALUZZO - Per 3 generazioni è stato un punto di riferimento per fiori, piante e in generale per tutto il settore vivaistico. Entro fine marzo la Grassero di corso XXVII aprile chiuderà definitivamente i battenti a conclusione di una storia che ha accompagnato la città di Saluzzo per tutto il ‘900 ed oltre.
All’interno del negozio Luigi Grassero mostra ancora con orgoglio i tanti ricordi e i diplomi ottenuti dal nonno Luigi, che all’inizio del secolo scorso aveva dato il via all’attività nella parte alta della città in zona San Bernardo. Come la medaglia del podestà per meriti del lavoro, ricevuta nel 1927.
«Mio papà Angelo - dice il titolare - raccontava spesso quegli anni difficili e di quando davanti al nostro negozio erano state piazzate le trincee tedesche». Ma non solo, nella bacheca del vivaio ci sono tante immagini di una Saluzzo che non c’è più, dai tempi della guerra, fino alla costruzione degli avveniristici distributori di benzina davanti alla loro attività nel periodo del boom economico. 43 anni fa, appena 17enne Sergio entrò nell’azienda di famiglia, portando avanti una tradizione già ben consolidata.
«A partire dal 1977 per molti anni - ricorda - con mio fratello Giulio eravamo subentrati ai Ferlini nella gestione del verde e dei giardini pubblici in città. Un lavoro che abbiamo portato avanti per diversi anni con grande entusiasmo».
Mentre il terzo fratello Mario intraprendeva una strada tutta sua con il negozio in centro Saluzzo, i due Grassero hanno proseguito instancabili la loro attività fino ai giorni nostri. «Con il passare degli anni abbiamo ridotto lasciando perdere il vivaio e proseguendo con l’attività di fiorista. Oggi, dopo aver raggiunto la pensione lo scorso ottobre ho deciso di chiudere, perché sta diventando difficile continuare a gestire l’attività da solo».
Cosa ne sarà di quell’angolo di Saluzzo da sempre fiorito? Dipenderà molto dalle intenzioni dell’acquirente Vaudagna, ma sicuramente cambierà volto nel giro di poco tempo. 
f. s.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.