String Quartet e 50%+1 a Meira Garneri

Archi e voci in terrazza

Sampeyre

 Sarà la splendida terrazza naturale di Meira Garneri, che domina il vallone Sant’Anna in Valle Varaita, ad ospitare domenica 14 luglio il secondo appuntamento di “Suoni dal Monviso”, il festival musicale promosso dai Polifonici del Marchesato alle 12.
Il Rifugio a quota 1850 metri nel Comune di Sampeyre vedrà protagonisti ancora una volta giovani musicisti: questa volta ci saranno gli “String Quartet & 50%+1”. I primi sono una formazione strumentale composta da giovani musicisti (due violini, una viola e un violoncello) professionisti del Conservatorio Ghedini di Cuneo, che si fonderanno con i “50%+1”, un sestetto composto da sei amici che (nell’ormai lontano 2013) sentì la necessità di percorrere la strada della musica insieme, come carburante necessario per affrontare il quotidiano. Con oltre 60 concerti alle spalle, il gruppo propone un repertorio creato ed arrangiato ad hoc che spazia principalmente nella musica leggera italiana e straniera: tra i brani in programma “True Colors”, “I Giardini di Marzo”, “What a Wonderful World”, fino a “Il Pescatore” e non mancheranno le sorprese 
I “50%+1” sono Clara Corsino, Michela Pairone, Sara Demaria, Pierpaolo Chialvo, Alex Balangero e Stefano Eligi. Lo String Quartet è composto da: Gaia Sereno, Claudia La Carrubba, Andrea Calvo e Lidia Mosca.
Al termine del concerto si potrà pranzare presso il Rifugio, raggiungibile in auto seguendo la strada del Colle di Sampeyre/Elva per 10 Km, oppure in escursione a piedi usando le vecchie mulattiere, partendo da Sampeyre o dalla Borgata di Calchesio. Info: 0175 977181; 329 4542011.
E dopo 7 giorni sarà il momento di Fiorella Mannoia a Pontechianale: le prevendite per il concerto del 21 luglio, momento clou di Suoni dal Monviso 2019, sono aperte. Info su www.suonidalmonvi so.it.
m. j.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.