Deceduto dopo l'incidente in moto sulla provinciale di valle

Becetto saluta Emanuel

Venasca

Ancora un giovane motociclista vittima della strada sullo stesso rettilineo che nel 2015 aveva perso la vita Riccardo Nova di Brossasco. Domenica scorsa, verso le 17,30, Emanuel Taliente Para, 32 anni, in moto con la compagna Martina Damiano di 25, stava percorrendo la Provinciale della Valle Varaita in direzione di Brossasco quando, all’altezza del caseificio Valle Varaita, s’è scontrato con un’auto condotta da una donna che usciva dai parcheggi. Nessun segno di frenata. Un urto violentissimo che ha spostato l’auto di quasi 360°. Per i due in moto sbalzati a diversi metri di distanza, le condizioni sono apparse subito gravissime.
Immediata la richiesta dei soccorsi grazie a due volontari della Croce Rossa di passaggio, poi l’intervento dell’ambulanza di Melle, della medicalizzata di Sampeyre, dell’Elisoccorso regionale, dei Carabinieri.
Emanuel è apparso il più grave dei feriti e nonostante l’immediato trasporto aereo al Cto di Torino è spirato nella serata di domenica. La donna, con pluri fratture, è stata ricoverata in codice rosso al S. Croce.
Emanuel, la cui famiglia è originaria di Sampeyre, da circa due anni risiedeva con la compagna a Revello. Dipendente della Multitel Pagliero di Manta dove faceva il saldatore, era benvoluto da tutti per la sua disponibilità. Da solo aveva iniziato a suonare la fisarmonica ed aveva partecipato alla rinata Baio di Becetto. 
I suoi funerali si svolgono oggi, giovedì 1 agosto, proprio a Becetto, alle 15. Emanuel lascia un figlio di 6 anni, avuto da una precedente relazione, la sorella Lorena, il papà Beppe con Federica, la compagna Martina.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.