Offerta di una confezione gratuita di prodotti locali a fine pasto

La nostra frutta nei ristoranti

Saluzzo

“La frutta non è peccato”… e fa bene. L’invito a consumare i prodotti che nelle nostre zone si coltivano in abbondanza arriva da tredici frutticoltori, la maggior parte del saluzzese, che hanno ideato un progetto per incentivare il consumo nei ristoranti locali. 
Come? Proponendo ai consumatori i loro prodotti gratuitamente.
Il progetto “La frutta non è peccato” prevede che a fine pasto nei ristoranti che vorranno aderire venga offerta gratuitamente della frutta locale, confezionata in un apposito contenitore griffato con il logo dell’iniziativa.
Ma i ristoranti saluzzesi fanno ricorso alla frutta del territorio? Lo abbiamo chiesto ad alcuni di loro…
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 1 agosto.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.