Manta: Ancora sotto sequestro il cantiere di via Garibaldi in attesa della decisione del tribunale

Il permesso di costruzione è nullo

Per la giunta del sindaco Paolo Vulcano il permesso di costruire è nullo. E’ l’ultimo intoppo del cantiere di via Garibaldi, l’ampliamento e sopraelevazione dell’ex studio del geometra Bruno Giuliano, ora di proprietà di Luciana Degiovanni. 
La Procura di Cuneo già nel 2018 ha aperto un fascicolo con quattro iscritti nel registro degli indagati. Si tratta dell’ex sindaco Mario Guasti, della proprietaria, del direttore dei lavori Carlo Pederzani e del responsabile dell’impresa Giuseppe Degiovanni. 
L’ex primo cittadino era indagato per abuso d’ufficio. La sua posizione è stata stralciata e archiviata. Sugli altri tre è finito il lavoro investigativo. Sono in attesa dell’udienza di fronte al Gup per abuso edilizio. A rivolgersi ai magistrati sono stati i vicini secondo cui le opere già svolte non rispettano le distanze dalle loro case.   
Servizio completo sul Corriere in edicola giovedì 9 gennaio.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.